menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ospedale di Legnago, a cui sono destinati alcuni finanziamenti

Ospedale di Legnago, a cui sono destinati alcuni finanziamenti

Infrastrutture, ambiente, sanità: finanziamenti dal Cipe per il Veronese

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha dato il via libera a molti progetti che riguardano strade, ferrovie, tutela del territorio e ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario

Nella riunione di ieri, 24 luglio, il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe) ha dato il via libera a molti progetti che riguardano il Veneto e quindi anche la provincia di Verona. Progetti che riguardano le infrastrutture, l'ambiente e la tutela del territorio, la ristrutturazione edilizia ed anche l'ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario. «Questo è stato possibile grazie anche alle capacità di progettazione della Regione Veneto perché, se non fai progetti seri, ben strutturati, indubitabilmente realizzabili, puoi avere tutti i santi in paradiso che vuoi, ma i soldi non li vedi - ha commentato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia - È giusto che il Veneto sia stato premiato con il finanziamento di tanti suoi progetti. Adesso, come dico spesso, pancia a terra e lavorare per realizzarli tutti, presto e bene».

INFRASTRUTTURE

Per quanto riguarda le infrastrutture, è da segnalare il «Piano per Cortina», con 100 milioni di euro di finanziamenti, in vista dei Mondiali di Sci del 2021 e delle Olimpiadi invernali del 2026. «Ma tra le altre notizie positive - ha precisato l'assessore regionale Elisa De Berti - segnalo l'inserimento nel contratto di programma della variante alla SS 12 tra Verona e Isola della Scala, premessa per il finanziamento dell'opera nell'aggiornamento del contratto medesimo per il 2020». E per quanto riguarda le opere stradale, ci sono da aggiungere anche i 212,5 milioni di euro destinati ad interventi su diverse Strade Statali che passano in Veneto, tra cui la Transpolesana.
Per quanto concerne, invece, l'aggiornamento del contratto di programma sulla rete ferroviaria, tra i principali interventi finanziati in Veneto c'è anche l'elettrificazione della tratta Cerea-Isola della Scala. 

AMBIENTE

Per quanto riguarda il Piano nazionale per la mitigazione del rischio idrogeologico, il ripristino e la tutela della risorsa ambientale, sono 34 gli interventi cantierabili che riguardano il Veneto per un totale di 29 milioni 966 mila euro. «Dieci cantieri possono partire subito, mentre il resto dei lavori sarà avviato entro fine anno - ha spiegato l'assessore regionale Gianpaolo Bottacin - Tutte le province sono interessate dal finanziamento e di particolare importanza i lavori di sistemazione della Fossa Maestra in diversi territori comunali delle province di Verona e Rovigo per complessivi 1.750.000 euro».
Gli altri interventi che riguardano la provincia di Verona interessano i territori comunali di Terrazzo, Bussolengo e Albaredo d'Adige. Nella località di Nichesola di Terrazzo sarà realizzata una diaframmatura sull'argine sinistro dell'Adige, mentre nelle località di Pol e Garberia di Bussolengo saranno realizzati degli argini in terreno vegetale sempre sul fiume Adige, le cui sponde saranno sistemate anche in varie zone di Albaredo.

SANITÀ

«Grazie ai finanziamenti ripartiti dal Cipe daremo risposte a ben 12 progetti che avevamo descritto come prioritarie e il cui costo totale sarà quasi totalmente coperto». Ha espresso così la sua soddisfazione l'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin per i soldi del Cipe destinati in Veneto, tra i quali spiccano i 31,3 milioni di euro per l'adeguamento sismico e antincendio, la nuova piastra delle sale operatorie e la ristrutturazione dell'ospedale di Legnago.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento