rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità Soave / Via Castello Scaligero

Eletto il Borgo dei Borghi 2022. Per la prima volta vince il Veneto con Soave

Il sindaco Gaetano Tebaldi: «Abbiamo ora un riconoscimento prestigioso, che ci impegna tutti ancora di più nella conservazione e valorizzazione del nostro meraviglioso borgo»

Si è conclusa la sfida tra i borghi più belli d'Italia e a vincerla è stato Soave.

Ieri sera, 17 aprile, è andato in onda su Rai 3 il programma Il Borgo Dei Borghi che ogni anno elegge il paese più bello dello Stivale. Camila Raznovich ha accompagnato gli appassionati delle bellezze italiane in un viaggio attraverso 20 borghi, uno per regione. Paesi che è stato possibile votare dal 13 marzo al 3 aprile. Ogni giorno si poteva esprimere una sola preferenza per portare alla vittoria il proprio borgo preferito.
A rappresentare il Veneto, quest'anno, c'era il borgo veronese di Soave che è stato il più votato. Soave, quindi, è il Borgo Dei Borghi 2022 ed è il primo territorio veneto ad aggiudicarsi questo riconoscimento. Sul podio, insieme a Soave, il borgo savonese di Millesimo e quello aretino di Castelfranco Piandiscò.

«Un grande grazie alla Rai per averci permesso di vivere quest'avventura - ha dichiarato il sindaco di Soave Gaetano Tebaldi - Grazie a chi ha prestato volto e voce per invitare al voto e a tutti coloro che da ogni dove hanno votato Soave. Abbiamo ora un riconoscimento prestigioso, che ci impegna tutti ancora di più nella conservazione e valorizzazione del nostro meraviglioso borgo, per noi che ci abitiamo e per tutti i turisti che lo visitano».
Anche l'assessore regionale al turismo Federico Caner ha commentato la vittoria di ieri sera. «In gara con i più bei borghi di tutte le altre regioni italiane, ha trionfato Soave. Una terra di colline, pendii, verdi distese di vigneti e una cinta muraria grazie al Castello Medievale Scaligero che troneggia austero nel cuore del borgo e che si narra ospitò anche Dante Alighieri. Patria di produzione del vino Soave, conta numerose cantine dove poter sorseggiare un ottimo Soave Doc con la sua "Strada del vino", un percorso di circa cinquanta chilometri che si snoda tra una natura dai colori sgargianti e numerosi sentieri dedicati ai turisti per escursioni in bike e cavallo».
Ed il presidente della Regione Luca Zaia ha aggiunto: «La vittoria di Soave è un segno tangibile della ricchezza del patrimonio paesaggistico del Veneto. Ambiente, cultura ed enogastronomia sono dei fondamentali biglietti da visita per una Regione che non a caso è la prima in Italia per presenze turistiche. A tutta l’amministrazione comunale vanno le mie congratulazioni per aver guadagnato un ambito riconoscimento grazie ad un lavoro di squadra. L'attenzione che la Regione rivolge ai borghi è costante: ultime testimonianze in ordine di tempo sono l’assegnazione di contributi per la rigenerazione culturale, sociale ed economica di luoghi storici a rischio abbandono e il bando di 43 mln derivanti dai fondi del Pnrr per la protezione e valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale. Si tratta di patrimonio e di un’eredità culturale che è parte della nostra identità e che merita di essere valorizzata e conosciuta ben oltre i confini regionali. Sono sicuro che il premio assegnato a Soave si trasformerà in un importante volano per il territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eletto il Borgo dei Borghi 2022. Per la prima volta vince il Veneto con Soave

VeronaSera è in caricamento