Causa smottamento, chiuso tratto di Lungadige Attiraglio. Due giorni di lavori

La strada non è accessibile tra Ponte Catena e Via Monte Baldo. L'assessore alle strade Marco Padovani: «Entro il weekend tutto sarà come prima»

Lungadige Attiraglio (Foto Gmaps)

Serviranno due giorni di lavoro per rimettere in sicurezza Lungadige Attiraglio dopo lo smottamento verificatosi ieri, 26 luglio, e che ha portato alla chiusura del tratto di strada tra Ponte Catena e Via Monte Baldo.

Questa mattina, l'assessore alle strade Marco Padovani, insieme al geologo e ai tecnici comunali, si è recato in sopralluogo per capire le cause di quanto accaduto e valutare gli interventi da effettuare nei tempi più rapidi. All'origine del cedimento, le abbondanti piogge dei giorni scorsi, con l'acqua che, infiltrandosi nel sottosuolo, ha provocato lo smottamento e il conseguente cedimento della porzione di terreno compresa tra due pilottini spartitraffico, tra l'alzaia e il margine della carreggiata. La ditta incaricata è già al lavoro per ripristinare sia la scarpata che l'asfalto. Si procede prima con le operazioni di consolidamento del vallo, che sarà riempito con materiale idoneo e lasciato in posa per un paio di giorni. Quindi, sarà la volta dell'asfalto.

In questa fase, per garantire la massima sicurezza dei cittadini, il tratto di strada da Ponte Catena a Via Monte Baldo continuerà ad essere chiuso al traffico, salvo per i residenti, i frontisti e i mezzi diretti al pronto soccorso. Dopodichè, quando la strada sarà riaperta ala circolazione, per qualche giorno verrà transennata solo l'area interessata dall'intervento di ripristino, una precauzione in più per il perfetto assestamento del terreno.

«In via del tutto precauzionale chiudiamo il primo tratto di Lungadige Attiraglio durante i lavori di ripristino - ha spiegato l'assessore Padovani al termine del sopralluogo - Si è verificato un leggero smottamento dell'alzaia, che ha interessato solo marginalmente la carreggiata. I tecnici confermano che le cause vanno ricercate nelle infiltrazioni d'acqua che possono aver intaccato il terreno, rendendolo meno solido e compatto. Fenomeni che possono presentarsi con il susseguirsi di abbondanti piogge, come è accaduto di recente. Dedichiamo due giorni per ripristinare la parte interessata dal cedimento e per fare assestare il nuovo materiale, quindi si procederà con le operazioni di asfaltatura. Entro il weekend tutto sarà come prima, con le auto che potranno circolare in entrambe le direzioni e la strada che tornerà a completa disposizione di pedoni e ciclisti nella giornata di domenica»

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento