Misure antismog per l'inverno, Verona contro il blocco dei diesel Euro 4

Potrebbero non poter circolare 14.109 automobili in città e 69.233 in tutta la provincia. L'assessore Segala: «L'emergenza sanitaria deve essere tenuta in considerazione. Andiamo incontro ai cittadini»

(Foto di repertorio)

Le misure antismog per il prossimo inverno sono state discusse, nei giorni scorsi, dal Comitato di Indirizzo e Sorveglianza della Regione Veneto, il quale ha iniziato a valutare le future misure di contenimento dell'inquinamento atmosferico, anche alla luce di quanto successo durante i mesi scorsi.
All'incontro, per Verona, erano presenti l'assessore comunale all'ambiente Ilaria Segala e il consigliere provinciale delegato all'ambiente Sergio Falzi.

Secondo l'accordo di Bacino Padano, siglato anche dal Veneto per il risanamento e il miglioramento della qualità dell’aria, a ottobre dovrebbe scattare il blocco dei veicoli diesel Euro 4. A Verona, quindi, potrebbero non poter circolare 14.109 automobili in città e 69.233 in tutta la provincia perché inseriti nella lista dei veicoli troppo inquinanti. Il provvedimento, però, potrebbe essere sospeso, vista l'emergenza economica e sociale in atto. Il Comune e la Provincia di Verona hanno inoltre chiesto maggiori risorse per interventi strutturali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non siamo fuori tempo, è adesso che dobbiamo già decidere le misure di lotta allo smog per il prossimo inverno - ha commentato Segala - Anche in questo ambito, come in tutti gli altri, il nuovo scenario dell'emergenza sanitaria deve essere tenuto in considerazione. Con il perdurare della crisi, insieme al consigliere Falzi, abbiamo proposto la sospensione per quest'anno del blocco degli Euro 4, come azione per andare incontro ai cittadini. Ma al di là dei blocchi e dei divieti che in questi anni hanno funzionato proprio perché frutto di decisioni sinergiche tra più Regioni, oltre alle misure emergenziali servono maggiori risorse per interventi strutturali, incrementare la disponibilità destinata agli enti locali significa dotare i territori di soluzioni mitigatrici durature».
«Siamo tutti consapevoli della necessità di ridurre l'inquinamento dell'aria per tutelare la salute pubblica - ha aggiunto Falzi, che ha promosso un incontro sul tema tra Province e Comuni capoluogo veneti - Dobbiamo però tenere presente che ci potremmo trovare presto ad affrontare misure che incideranno sulla mobilità di un numero consistente di cittadini. Il rinnovamento del parco auto con modelli a emissioni contenute troverà l'ostacolo degli effetti economici del lockdown sui bilanci di tante famiglie. Perciò riteniamo si debbano valutare altri interventi meno impattanti sul tessuto sociale ed economico della città e del resto del territorio».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Hellas Verona - Genoa, probabili formazioni | Difesa gialloblù in emergenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento