Attualità Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Atv, alta adesione allo sciopero. Attese risposte da parte dell'azienda

I sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti ed Slm Fast hanno ringraziato i lavoratori ed ora vogliono un tavolo di confronto con i vertici aziendali

Foto di repertorio

I sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti ed Slm Fast hanno ringraziato i lavoratori di Atv che venerdì scorso, 25 ottobre, hanno aderito allo sciopero di 24 ore, un'adesione che è stata vicina all'80%. «Questo dato conferma che la vertenza contro i vertici aziendali, relativamente alla vertenza salariale e sulla sicurezza, è una realtà oggettiva che azienda ed istituzioni non possono in alcun modo trascurare o sottovalutare», scrivono le segreterie provinciali dei sindacati, le quali auspicano ora che Atv apra un tavolo di confronto con i rappresentanti dei lavoratori.

I dipendenti di Atv chiedono risposte soddisfacenti soprattutto sull'aumento salariale richiesto. Questo contribuirebbe a ripristinare un clima aziendale sereno, dopo mesi di agitazione e ben tre scioperi. «Diversamente - concludono Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti ed Slm Fast - sarà inevitabile proseguire nelle azioni di lotta per rivendicare adeguamenti economici che rendano dignitosi i salari dei lavoratori».

Allo sciopero di venerdì scorso, però, non ha aderito il sindacato Faisa Cisal, che però ha motivato così la mancata partecipazione: «Non abbiamo indetto lo sciopero, per rispettare l'accordo che avevamo sottoscritto con il sindaco e non per fare un favore ad Atv, azienda che oltretutto attualmente è inaffidabile. E se abbiamo raggiunto questa mediazione è solo per merito nostro e non certo di sigle che dichiarano sciopero senza coinvolgerci. Noi abbiamo fatto di tutto per trovare l'unità sindacale».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atv, alta adesione allo sciopero. Attese risposte da parte dell'azienda

VeronaSera è in caricamento