Attualità Borgo Nuovo / Via Archimede

Incidenti in Via Archimede, Zanotto: «Strada a norma, ma la renderemo più sicura»

Gli interventi al vaglio dell'amministrazione vanno dalla manutenzione straordinaria di tutta la segnaletica orizzontale alla sostituzione dei segnali di precedenza con segnali di stop, per obbligare automobilisti e motociclisti a fermarsi

Un 20enne trasportato in codice rosso all'ospedale di Borgo Trento dopo lo scontro tra il suo scooter e un'auto. Uno degli incidenti avvenuto nei giorni scorsi in Via Archimede, a Verona, dove non tanti mesi fa l'impatto tra una vettura e un taxi aveva portata al ribaltamento di quest'ultimo. E ci sono stati anche altri incidenti, sempre in Via Archimede. Una strada che era stata attenzionata dal consigliere comunale del Partito Democratico Federico Benini. «È brutto quando succedono gli incidenti - ha commentato Benini - Ma è ancora più brutto quando gli incidenti avvengono ripetutamente sulla medesima via e il Comune da tre anni ha accolto una mia proposta per una segnaletica orizzontale ben visibile per il limite dei 50 chilometri orari, sollecitata più volte e mai realizzata. Dobbiamo aspettarci il morto? È così difficile colorare una striscia? Questa amministrazione si prenda le sue responsabilità e non aspetti altro tempo a realizzare quanto approvato in bilancio tre anni fa. Non farlo perché la proposta è dell'opposizione è un gesto ignobile».

Al consigliere del PD ha risposto oggi, 26 agosto, l'assessore a viabilità e traffico di Verona Luca Zanotto, il quale si è recato in sopralluogo proprio in Via Archimede. La strada è sembrata dotata di segnaletica orizzontale e verticale regolare e a norma. Potrebbe essere quindi la disattenzione degli utenti della strada la causa dei recenti incidente. Ma per garantire maggiore sicurezza, l'assessore Zanotto, insieme all'assessore Filippo Rando ed ai tecnici, ha verificato la possibilità di apportare ulteriori correttivi ad una strada che non è nell'elenco delle strade a rischio del Comune.
I possibili interventi dei quali si sta valutando la fattibilità sono quattro. Il primo prevede una manutenzione straordinaria di tutta la segnaletica orizzontale. Il secondo prevede la sostituzione dei segnali di precedenza, presenti già su tutte le intersezioni, con segnali di stop, per obbligare gli automobilisti e i motociclisti a fermarsi. Successivamente, previa verifica con Amia, si potrebbe spostare una delle due batterie di cassonetti presenti, in particolare quella all'incrocio con Via Taormina, migliorando la visibilità. Ultimo intervento, che sarà studiato a breve, riguarda la sostituzione degli attuali attraversamenti pedonali con attraversamenti con isola salvagente, per mettere in maggior sicurezza i pedoni restringendo la carreggiata e inducendo gli automobilisti che percorrono Via Archimede a rallentare. I primi due interventi saranno realizzati già la prossima settimana, mentre gli altri due saranno realizzati seguendo la necessaria tempistica.
«Non abbiamo riscontrato criticità dal punto di vista tecnico e la strada è assolutamente a norma - ha detto Zanotto - I recenti incidenti sono stati causati dal mancato rispetto delle norme da parte degli automobilisti. Ma siccome la sicurezza degli utenti è prioritaria, porteremo altri correttivi per costringere le persone ad una maggiore attenzione. Primo fra tutti la sostituzione delle precedenze con autentici stop, in modo da far fermare le macchine. Renderemo più sicuro anche l'attraversamento di pedoni e ciclisti».
«Affrontiamo una situazione sentita da tutti i residenti della zona - ha aggiunto Rando - Stiamo provvedendo affinché siano apportate a breve delle migliorie garantendo maggior sicurezza ai cittadini, anche se va raccomandata assolutamente sempre la massima prudenza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti in Via Archimede, Zanotto: «Strada a norma, ma la renderemo più sicura»

VeronaSera è in caricamento