Sgarbi già mattatore durante la presentazione del Festival della Bellezza

Il critico d'arte non si è limitato a presentare il suo spettacolo che debutterà in anteprima nazionale al Teatro Romano, ma da buon provocatore ha punzecchiato Movimento 5 Stelle, Berlusconi e anche Sboarina

Vittorio Sgarbi (Foto: Sergio Visciano)

Già solo la conferenza stampa di presentazione è stata uno spettacolo, con Vittorio Sgarbi nel ruolo mattatore. La sesta edizione del Festival della Bellezza è già un evento da non perdere, ancor prima di cominciare.
Oggi, 20 maggio, il festival è stato presentato anche da Sgarbi che, da buon provocatore, non si è limitato a descrivere solamente il suo nuovo spettacolo su Raffaello, che debutterà il 5 giugno in anteprima nazionale proprio nel Festival della Bellezza. Il critico d'arte ha dato sfogo al suo sarcasmo, prendendo di mira il Movimento 5 Stelle, Berlusconi, ed anche la politica locale veronese. Assolutamente negativo il suo commento per il progetto di copertura dell'Arena pensato dalla precedente amministrazione, più simpatiche invece le frecciatine all'attuale primo cittadino Federico Sboarina.
Sul suo spettacolo, che si terrà al Teatro Romano, Vittorio Sgarbi ha detto: «Questo dedicato a Raffaello è il racconto, con musiche e scenografie coinvolgenti, della vita di un artista complesso, per il quale la pittura è logica, pensiero, filosofia, e per questo attraverso le immagini racconterò non figure ma concetti e idee, che configurano Raffaello come il pittore del bello ideale, del bello che c'è sopra di noi».

Ma quello di Sgarbi è soltanto uno degli spettacoli inseriti nel cartellone del Festival della Bellezza, che per la prima volta passerà le mura di Verona, con tre serate in programma al Teatro Olimpico di Vicenza, al Teatro Bibiena di Mantova e al Teatro Vittoriale a Gardone Riviera, con protagonista Philippe Daverio in veste di "Ambasciatore della Bellezza".
La rassegna comincerà il 28 maggio e terminerà 16 giugno. Il tema di quest'anno è "L'Anima e le Forme" e sarà affrontato in ventinove appuntamenti. Tra gli artisti che si alterneranno tra Teatro Romano, Giardino Giusti e Teatro Filarmonico ci sono l'attore Alessio Boni, il pianista Nicola Piovani, l'attrice Laura Morante, i cantanti Patti Smith, Morgan, Paola Turci, Vinicio Capossela e il filosofo Massimo Cacciari.
Il festival chiuderà in via eccezionale in Arena, il 26 agosto, con la prima mondiale del balletto Romeo & Giulietta, con Sergei Polunin.

Un festival che parla di bellezza non poteva che svolgersi a Verona - ha detto il sindaco Sboarina - Che si tratti di un progetto vincente, lo si era già capito con le passate edizioni, cresciute di anno in anno in termini di pubblico e gradimento. Per quanto possibile, l'idea dell'amministrazione è quella di investirci ancora di più, facendolo crescere ancora. Se è vero che le risorse sono limitate, è anche vero che la politica deve fare delle scelte e darsi delle priorità. Il Festival della Bellezza è una di questa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma completo del festival è disponibile sul sito www.festivalbellezza.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partire da Verona: le info utili per come raggiungere l'aeroporto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Focolaio di Covid-19 a Verona: marito ricoverato e famiglia messa in quarantena

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Morta tra le fiamme in auto dopo lo scontro: si indaga sulla dinamica

Torna su
VeronaSera è in caricamento