menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifacimento della segnaletica stradale a San Massimo - Immagine di repertorio

Rifacimento della segnaletica stradale a San Massimo - Immagine di repertorio

Budget raddoppiato per la segnaletica stradale a Verona: si parte dai danni del nubifragio

Per il 2021 sono stati messi a disposizione quasi 1 milione 200 mila euro: i primi interventi si concentreranno su quelle strutture distrutte o compromesse dal maltempo che si è abbattuto sulla città il 23 agosto

Il Comune di Verona ha deciso di intervenire per sistemare e rendere più efficiente la segnaletica stradale verticale e luminosa, raddoppiando il budget ad essa dedicato. Un provvedimento che dunque riguarda tutti i cartelli di pericolo, prescrizione e indicazione stradale, che devono essere ben visibili dai cittadini, e tutti gli impianti che svolgono la loro funzione attraverso elementi luminosi, come i semafori, i pannelli e gli attraversamenti luminosi.
La somma messa a disposizione dalla giunta comunale per il 2021 è di quasi 1 milione 200 mila euro, di cui 790 per efficientare la segnaletica verticale e gli altri 385 mila per quella luminosa.
Si tratta principalmente di lavori di manutenzione ordinaria, per i quali il Comune non ha quindi potuto ancora fornire una lista dettagliata, tuttavia è certo che i primi interventi si concentreranno su quelle strutture distrutte o compromesse dal nubifragio del 23 agosto e che ancora non sono state sistemate.

Una boccata d'ossigeno per il settore Mobilità e Traffico del Comune di Verona che oltre a procedere con i lavori più urgenti già dai primi giorni di gennaio, può contare su una disponibilità di risorse che dovrebbe permettere di dare risposte immediate in caso di necessità, evitando ulteriori passaggi amministrativi.
Per rendere l'idea, l'Amministrazione fa sapere che con il nuovo budget, si possono effettuare circa 1650 interventi di manutenzione, sostituire 1900 lampade semaforiche e cavi tecnologici pari ad una lunghezza di 1200 metri.
Le delibere con cui la giunta ha approvato lo stanziamento delle risorse sono state illustrate mercoledì dall'assessore alla Mobilità e Traffico Luca Zanotto.

«Un investimento straordinario per questo settore, con un budget che rispetto all'anno scorso viene praticamente raddoppiato - ha detto Zanotto-. Una scelta che, attraverso la sistemazione delle segnaletica verticale e luminosa, va nella direzione di tutelare tutti gli utenti della strada, siano essi automobilisti, ciclisti o pedoni. Un semaforo che non funziona mette infatti a rischio la vita di più persone, così come un cartello in cui non si legge l'imminente presenza di un incrocio. Grazie a queste risorse affrontiamo serenamente il prossimo anno, sicuri di poter intervenire immediatamente dove ce ne sarà bisogno. C'è poi il capitolo nubifragio - ha aggiunto l'assessore -, che purtroppo ha causato ingenti danni anche alla segnaletica e agli impianti stradali, alcuni dei quali così compromessi da dover essere sostituiti. Gli interventi più urgenti sono giù stati realizzati, molti altri sono già programmati e partiranno con il nuovo anno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento