rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Gran Guardia riempita dai partecipanti al Concorso Nazionale "Scuole in musica"

Oltre 8mila studenti partecipanti da tutta Italia. L'assessore Briani: «Numero incredibile che ci sprona ad investire sul connubio tra musica e ragazzi, ancora di più in una città a vocazione musicale come la nostra»

È da record la sesta edizione del Concorso Nazionale "Scuole in musica" che torna con oltre 8mila studenti partecipanti da tutta Italia, 5mila in presenza e 3.500 online, provenienti da 220 istituti scolastici italiani. L'appuntamento parte domani, 22 maggio, e si conclude il 27 maggio in Gran Guardia. Una manifestazione dedicata ai giovani musicisti delle scuole italiane di primo e di secondo grado, a indirizzo musicale e non, promossa dalla Talent Music Master Courses, con il patrocinio e contributo dell'assessorato alle politiche giovanili del Comune e della Provincia di Verona e con il sostegno di Lions Club Verona Host, Club per l'Unesco di Verona e di alcuni sponsor.

L'edizione 2022 si preannuncia un evento che supera i confini nazionali per raggiungere quelli europei. L’ultima edizione pre-pandemia nel 2019 vide concorrere 5.200 concorrenti in presenza, mentre quella del 2021, esclusivamente online, circa 3mila. Quest’anno, grazie alla doppia modalità di partecipazione, saranno ben 8.400 i partecipanti.
La kermesse si aprirà ufficialmente domenica alle 20.30, quando nella Buvette della Gran Guardia si terrà il Concerto delle Dame, eseguito dalla formazione vocale e strumentale La Tavola Armonica, diretta dalla maestra veronese Chiara Zocca. Un affresco sulle musiche delle grandi compositrici, accompagnato da Matteo Zenatti all’arpa, Luisa Orsolato alle tastiere, Fabrizia Platania ai flauti, Alessandra Pisanelli alla viola da gamba.
La settimana sarà poi dedicata alle audizioni dei partecipanti alle sei sezioni di concorso: Junior - Scuole Primarie; Sezione I - Scuole secondarie di primo grado a indirizzo musicale; Sezione II - Scuole secondarie di primo grado senza indirizzo musicale; Sezione III - Scuole secondarie di secondo grado a indirizzo musicale; Sezione IV - Scuole Secondarie di secondo grado senza indirizzo musicale; Ex allievi, ovvero coloro che hanno frequentato una scuola a indirizzo musicale, dalla quale siano usciti da massimo 3 anni.
Il concorso si concluderà venerdì 27 maggio alle 19, con la proclamazione dei vincitori assoluti delle quattro sezioni e l'esibizione delle migliori formazioni candidate.

Per l’edizione 2022 è indetto il Premio Speciale "Fausto Rinaldi", artista veronese, maestro d’arte e insegnante che ha sempre contribuito ad aiutare, far crescere e fare esprimere al meglio i giovani.

«Da sempre sosteniamo fermamente questo bellissimo concorso - ha detto l'assessore Francesca Briani - Tornare in presenza rimettendo in relazione i ragazzi è un fattore importante, soprattutto dopo gli ultimi due anni nei quali l’emergenza sanitaria aveva costretto molte attività culturali a svolgersi a distanza. E la voglia di tornare a frequentarsi è testimoniata dagli ottomila iscritti, un numero incredibile che ci sprona ad investire sul connubio tra musica e ragazzi, ancora di più in una città a vocazione musicale come la nostra».
«La formazione musicale nelle scuole non è più una materia accessoria, ma una disciplina che reclama adeguata attenzione - ha aggiunto la direttrice artistica dell’Associazione Talent Music School Ilaria Loatelli - I nostri ragazzi hanno un'ottima preparazione e grandi potenzialità, eventi come questo rappresentano il megafono al loro talento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gran Guardia riempita dai partecipanti al Concorso Nazionale "Scuole in musica"

VeronaSera è in caricamento