rotate-mobile
Attualità Peschiera del Garda / Parco Catullo, 2

Alla scuola di polizia di Peschiera del Garda giurano fedeltà alla Repubblica 126 nuovi agenti

Si tratta dei partecipanti al 215° corso, frequentato da 24 donne e 102 uomini. La cerimonia avrà luogo durante la mattina di venerdì 18 febbraio alla presenza anche del prefetto e del questore di Verona

Nella mattinata di domani, 18 febbraio 2022, con inizio alle ore 11, nel piazzale dell’alzabandiera della scuola allievi agenti della polizia di Stato di Peschiera del Garda, avrà luogo il giuramento di fedeltà alla Repubblica italiana dei 126 frequentatori (24 donne e 102 uomini) del 215° corso. Quest'ultimo, nonostante la delicata situazione legata alla pandemia da Covid, particolarmente difficile nei mesi scorsi, si è interamente svolto in presenza nelle aule, dove hanno seguito le numerose lezioni teoriche, nella palestra, nel poligono e nei diversi piazzali e spazi aperti, dove hanno appreso gli insegnamenti di difesa personale, tiro, tecniche operative e guida.

Grazie a questo intenso percorso formativo, i 126 frequentatori, provenienti in particolare dalla zona del nord-est, dall’Umbria e dal Lazio, il 23 febbraio, diverranno agenti in prova e partiranno per le loro sedi di assegnazione nei diversi reparti e uffici presenti in tutt’Italia, per iniziare a svolgere i due mesi di periodo di prova, insieme agli altri 1.224 allievi, provenienti dalle altre scuole della polizia di Stato, che sono state impiegate per il 215° Corso: Alessandria, Brescia, Campobasso, Piacenza, Trieste e Vibo Valentia.

Anche per questo corso, vista la situazione, non avrà luogo il tradizionale giuramento solenne, che da diversi anni, fra l’altro, veniva celebrato all’aperto e "insieme tra le gente", ma una più semplice cerimonia, nel piazzale dell’alzabandiera della scuola, alla presenza esclusivamente del prefetto e del questore della provincia di Verona, di rappresentanti della sezione di Peschiera del Garda dell’Associazione nazionale della polizia di Stato, della signora Teresa Turazza e di Giuseppe Schimmenti, rimasto ferito in servizio, e papà di Fabio, uno degli allievi del 215° Corso.

Saranno presenti anche la vedova e i familiari della medaglia d’oro al valor civile Luigi Vescovi, deceduto in servizio, insieme al collega Giuseppe Randazzo, il 22 giugno del 1993, a causa di un incidente stradale, mentre su una pattuglia della sezione polizia stradale di Verona, effettuavano un servizio di scorta ad un carico eccezionale. Gli allievi di Peschiera del Garda, infatti, hanno deciso di dedicare il loro corso alla memoria del papà di Valentina Vescovi, un agente tecnico in servizio presso l’ufficio formazione della scuola di Peschiera, settore della scuola che segue gli allievi dalla programmazione didattica alla gestione quotidiana delle loro esigenze.

La cerimonia potrà, comunque, essere seguita in diretta sulla pagina Facebook della questura di Verona, per consentire ai tanti familiari degli allievi e non solo di essere spettatori, seppur virtuali, di questo emozionante e indimenticabile momento. Durante la cerimonia, saranno premiati i primi tre classificati nella graduatoria della scuola di Peschiera del Garda:

  • 1° CLASSIFICATO – Allievo agente Fiorelli Gabriele
  • 2° CLASSIFICATO - Allievo agente IacoboniFlavia
  • 3° CLASSIFICATO - Allievo agente Marchitelli Leonardo

Verranno, inoltre, consegnati dei riconoscimenti ai migliori quattro delle materie pratiche: guida, tiro, tecniche operative e difesa personale. Il lunedì successivo, 21 febbraio, alle ore 18.30, presso l’aula magna “Fratelli Turazza” della scuola, ci sarà la rappresentazione “Io Sbirro”. Per il XVII anniversario della scomparsa delle medaglie d’oro al valor civile Davide Turazza e Giuseppe Cimarrusti (caduti in servizio a Verona il 21 febbraio del 2005), gli allievi del 215° corso, sulla scia delle emozioni vissute durante il giuramento, daranno vita ad una serata durante la quale, con scritti e canzoni, ricorderanno Davide, Giuseppe e i tutti i colleghi caduti in servizio e parleranno della bellezza e della difficoltà dell’essere poliziotto e dell’importanza della loro "missione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla scuola di polizia di Peschiera del Garda giurano fedeltà alla Repubblica 126 nuovi agenti

VeronaSera è in caricamento