rotate-mobile
Attualità Via del Ponte

Due anni di lavori per la ricostruzione: riapre la scuola dell'infanzia Alessandri

I cancelli dell'istituto di Parona riapriranno il 10 gennaio 2022. «In poco più di due anni, con in mezzo i ritrovamenti bellici e il Covid, abbiamo completato i lavori e ora potremo restituire questa magnifica struttura alle famiglie», ha detto il sindaco di Verona Federico Sboarina

Classi e giochi che profumano di nuovo, insieme a colori pastello, arredo in legno e grandi vetrate. Il 2022 inizierà con un regalo per i bambini di Parona: il 10 gennaio la scuola dell’infanzia Alessandri di via del Ponte aprirà le porte, dopo due anni di lavori, interrotti dal ritrovamento di ordigni bellici e dalla pandemia.
Moderna, funzionale e di grandi dimensioni, la scuola è stata completamente ricostruita a causa dei danni strutturali provocati dal sisma del 2012 e per questo riedificata in una classe prestazionale superiore a quella prevista dalla legge. Dopo la demolizione, è stata la bonifica bellica e ambientale delle aree, prima della costruzione del nuovo fabbricato, iniziata a novembre 2019, e la sistemazione di tutto il verde circostante. Un investimento per il Comune di Verona, che ne ha seguito anche la progettazione, di 1 milione e 700 mila euro.

spazio del salone-2

Il nuovo stabile, di dimensioni leggermente superiori a quello preesistente e con 3 sezioni destinate ad ospitare 90 bambini, si presenta oggi con una struttura su due livelli, un piano interrato di circa 164 metri quadrati, per lavanderia, depositi, centrale termica, e un piano terra di quasi 700 metri quadri, per aule, servizi igienici, cucine, laboratori e spazi comuni. Così come nuovi arredi innovativi e multifunzionali che attendono solo l’arrivo dei piccoli e l’inizio delle lezioni. Il riscaldamento è a pavimento e l’esposizione delle aule studiata per sfruttare la luce solare. La struttura è stata realizzata con fondazioni e intelaiatura in cemento armato, completata da una copertura lignea, con manto a finire in lastre di acciaio. I parametri di isolamento rispettano sia gli ultimi standard termici che acustici. Il giardino, in continuità con lo spazio interno delle aule, trova la sua massima esposizione verso sud.

Martedì pomeriggio il sopralluogo del sindaco Federico Sboarina e dell’assessore ai Lavori pubblici Luca Zanotto al termine dei lavori. A sancire l’imminente apertura della scuola, la consegna delle chiavi simbolica tra i progettisti e l’Amministrazione comunale. Presente anche il consigliere comunale Paola Bressan.
«L’abbiamo vista sorgere dalle ceneri – ha detto il sindaco -. In poco più di due anni, con in mezzo i ritrovamenti bellici e il Covid, abbiamo completato i lavori e ora potremo restituire questa magnifica struttura alle famiglie di Parona. Una scuola davvero accogliente e all’avanguardia, pronta a spalancare le porte ai bambini che dal 10 gennaio avranno degli spazi tutti nuovi, pensati per il gioco, l’attività esperienziale e i momenti di gruppo. Un’eccellenza, in un contesto verde meraviglioso, che finalmente sarà a disposizione della città».

foto fuori dalla nuova scuola-2

«Abbiamo seguito l’iter di progettazione in tutte le sue fasi, passo dopo passo, per garantire il risultato migliore – ha aggiunto Zanotto -. E di conseguenza anche la realizzazione, applicando standard più alti rispetto a quelli richiesti dalle normative. Per la nostra zona sismica avremmo potuto costruire in classe 3, mentre abbiamo scelto una struttura di tipo ‘strategico’ in classe 4. In questi giorni le insegnanti avranno il tempo di spostare tutto il materiale didattico e di portare i bambini in visita, in modo che vedano la struttura prima di Natale. Dopodiché, con il nuovo anno, la scuola entrerà definitivamente in funzione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni di lavori per la ricostruzione: riapre la scuola dell'infanzia Alessandri

VeronaSera è in caricamento