rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Chievo / Via Aeroporto Angelo Berardi, 51

Il sindaco Sboarina in visita all'Istituto Alberghiero Berti: «Scuola strategica per la vocazione turistica di Verona»

Sboarina: «Abbiamo sempre più bisogno di giovani preparati e formati, professionisti da immettere nel settore». Ass. Segala: «Per quanto riguarda la mobilità, c’è già un progetto di collegamento per una nuova pista ciclabile a servizio del quartiere e, quindi, dell’Alberghiero»

Se la scuola chiama, l’Amministrazione comunale di Verona risponde. Il sindaco Federico Sboarina ha visitato la scorsa mattina l’Istituto Alberghiero Berti del Chievo, invitato dal nuovo dirigente scolastico Daniele Furlani. L’occasione perfetta per un confronto sul futuro della scuola, sempre più intenzionata ad essere protagonista in città. E del quartiere, per ottimizzare i servizi a disposizione degli studenti, soprattutto in tema di mobilità sostenibile e rigenerazione urbanistica dell'area con la vicina Villa Pullè. La competenza sugli edifici degli istituti superiori «è della Provincia», spiega una nota del Comune di Verona, ma «una parte dell’immobile del Berti è di proprietà del Comune». Si tratta di un’ala chiusa che potrebbe essere sfruttata, per cui «è già in essere un dialogo tra i due Enti e l’Invimit, la società di gestione del risparmio del Ministero dell'Economia e delle Finanze che ha in mano anche Villa Pullè».

Presenti all'incontro anche l’assessore all’Ambiente e Urbanistica Ilaria Segala, la vicepreside Cristina Pivetta, il professor Christian Dalle Vedove. Ad accogliere il sindaco gli studenti con le loro divise. Già all’opera dalle prime ore della mattina a giudicare dai profumi che uscivano dai forni. Ognuno al proprio posto di comando. Sono quattro, infatti, gli indirizzi dell’Istituto professionale: enogastronomia, sala e vendita, accoglienza turistica, arte bianca e pasticceria. Fondamentali anche le lezioni serali per lavoratori e il corso all’interno della Casa Circondariale di Montorio.

«Questo Istituto è strategico per Verona, città e capoluogo a forte vocazione turistica – ha detto il sindaco Federico Sboarina -. Abbiamo sempre più bisogno di giovani preparati e formati, professionisti da immettere nel settore. La collaborazione non mancherà, anzi. Partiamo da questa nuova sinergia per siglare, quanto prima, una convenzione, in modo che gli studenti attraverso gli eventi comunali possano sperimentare l’alternanza scuola-lavoro. Saremo poi al fianco della dirigenza per ottimizzare, laddove possibile, i servizi per i ragazzi che devono raggiungere la scuola».

sindaco sboarina dirigente furlani scuola alberghiera-2

«Una parte dell’immobile dell’Istituto Berti è del Comune, ma sta alla Provincia decidere le strategie e le politiche scolastiche per le superiori – ha aggiunto l'Ass. Ilaria Segala -. Per questo abbiamo avviato un dialogo tra Enti e Istituzioni, noi siamo disponibili a supportare la soluzione migliore che verrà individuata. Per quanto riguarda la mobilità, c’è già un progetto di collegamento per una nuova pista ciclabile a servizio del quartiere e, quindi, dell’Alberghiero. Affronteremo insieme anche la questione sicurezza, marciapiedi e strade».

«L’obiettivo è incrementare le performance dell’Istituto, al fine di rendere i nostri studenti sempre più protagonisti della vita cittadina – ha concluso il preside Furlani -. Abbiamo un primato importante, i giovani che frequentano i nostri corsi trovano immediatamente lavoro. Le opportunità sono tante, noi garantiamo professionisti qualificati. Per questo vogliamo collaborare con l’Amministrazione comunale al fine di ottimizzare anche i servizi di cui godono i nostri studenti. Dare loro la possibilità di muoversi in sicurezza. Abbiamo apprezzato la realizzazione delle corsie ciclabili, frutto di un dialogo costruttivo che proseguirà».

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Sboarina in visita all'Istituto Alberghiero Berti: «Scuola strategica per la vocazione turistica di Verona»

VeronaSera è in caricamento