Negrar, due scolmatori sul torrente Novare contro gli allagamenti

Vengono realizzati dal Consorzio di Bonifica Veronese con il finanziamento della Regione. Un viene realizzato in località Novare e l'altro in località Terminon

Allagamento in una frazione di Negrar

Il Consorzio di Bonifica Veronese realizzerà due scolmatori sul torrente Novare, dopo i numerosi allagamenti che hanno interessato le campagne e gli abitati di Arbizzano, nel comune di Negrar, durante il nubifragio del settembre 2018.

I lavori sono iniziati a gennaio con la posa di una condotta interrata in località Terminon, come riportato da Anbi Veneto, l'associazione che riunisce i consorzi di bonifica della regione. La condotta interrata devierà le piene del torrente Novare e del Vaio del Ghetto verso il Progno di Negrar, alleggerendone così gli alvei naturali.
Il secondo scolmatore viene invece posizionato in località Novare, nell'area più soggetta agli allagamenti.

Nell'ambito dei lavori, viene inoltre risistemato l'alveo di pietra del torrente e vengono installate una griglia di raccolta ed una tubazione che faccia confluire verso il torrente le acque piovane.

Il costo complessivo degli interventi è di quattro milioni e mezzo di euro e sarà finanziato dalla Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento