rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Mancato rinnovo del contratto nazionale: proclamato lo sciopero per il trasporto pubblico

Quattro ore di astensione dal lavoro fissate per il 14 gennaio: la serrata interessa Atv Srl, La Linea Spa, Amt spa, Atf (Azienda trasporti funicolari Malcesine-Monte Baldo) e Autoservizi Pasqualini

Quattro ore di sciopero nel settore della mobilità e dei trasporti sono state proclamate per il pomeriggio di venerdì 14 gennaio. Lo hanno comunicato le segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, con una comunicazione inviata a Atv Srl, La Linea Spa, Amt spa, Atf (Azienda trasporti funicolari Malcesine-Monte Baldo) e Autoservizi Pasqualini, nella quale si specifica che si tratta della "prima azione di sciopero". Della protesta sono stati inoltre informati il Comune, la Provincia e la Prefettura di Verona, oltra alla Commissione Nazionale Garanzia Scioperi e all'Osservatorio sui Conflitti Sindacali Settore Trasporti. 

I motivi dello sciopero

Le segreterie sindacali spiegano che la serrata è stata programmata "in merito all'interruzione del confronto per il rinnovo del CCNL Autoferrotranvieri e Internavigatori (Mobilità TPL), scaduto da tre anni, all'esito negativo delle procedure di raffreddamento e conciliazione". 
I sindacati sottolineano di essere "ben consapevoli della grave emergenza che ha colpito il Paese, ma altrettanto convinti che proprio coloro che hanno lavorato con impegno, professionalità e a rischio dell'incolumità personale, per consentire il diritto di mobilità alla cittadinanza, già duramente provata dall'inizio di questa terribile pandemia, non possono non aver riconosciuto il diritto al rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro e al miglioramento delle condizioni lavorative, sia normative che salariali". 

Le modalità

ATV - Per quanto riguarda il personale di Atv srl, de La Linea Spa e di Pasqualini srl, lo scioperò di 4 ore riguarderà: 

  • Settore esercizio urbano ed extraurbano, con l'astensione dal lavoro fissata tra le 17.40 e le 21.40; 
  • Settore impianti fissi, officine, amministrazione, biglietterie e addetti alla mobilità, nelle ultime 4 ore di ogni turno. 

Viene specificato che l'astensione sarà effettuata in garanzia delle fasce protette e previste dalle normative nazionali e provinciali, e che verranno garantiti i servizi: per conto terzi, di navetta dalla stazione ferroviaria all'aeroporto e di navetta da Spiazzi a Madonna della Corona. 

AMT - La serrata prevede che si astengano dalle ultime 4 ore del turno di riferimento i lavoratori Amt dei settori: accertamento della sosta e affini, manutenzione, uffici permessi e tutto il personale tecnico e amministrativo.

ATF - In Atf lo sciopero dovrebbe coinvolgere, sempre nelle ultime 4 ore del turno di riferimento, i lavori dei settori: linea, manutenzione, amministrazione, tecnico e biglietteria. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancato rinnovo del contratto nazionale: proclamato lo sciopero per il trasporto pubblico

VeronaSera è in caricamento