Atv, Faisa Cisal proclama sciopero di 24 ore per venerdì 8 novembre

Il sindacato non aveva partecipato alla protesta del 25 novembre perché voleva confrontarsi con il presidente Bettarello. L'incontro c'è stato e non è stato sufficiente ad interrompere la protesta sindacale

(Foto Facebook - Faisa Cisal)

È stata alta l'adesione allo sciopero di 24 ore dei lavoratori di Atv, venerdì scorso, 25 ottobre. Ad organizzarlo sono stati i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti ed Slm Fast, i quali hanno ringraziato i dipendenti per la partecipazione ad una protesta dalle motivazioni forti e chiare: migliori salari e maggiori sicurezza per chi ogni giorno lavora sui mezzi di trasporto pubblici di Verona e provincia. Motivazioni condivise anche da un altro sindacato, Faisa Cisal, il quale però non aveva aderito alla protesta di venerdì scorso. «Non per fare un favore ad Atv, ma per rispettare sottoscritto con il sindaco Federico Sboarina». La vertenza, infatti, coinvolge direttamente anche il Comune di Verona, proprietario per metà di Atv (attraverso Amt). Faisa Cisal ha voluto attendere l'incontro di ieri, 28 ottobre, con il presidente di Atv Massimo Bettarello per interrompere oppure proseguire la protesta. L'incontro ieri c'è stato e la scelta di Faisa Cisal è di portare avanti la vertenza sindacale, organizzando un nuovo sciopero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri, il segretario provinciale di Faisa Cisal Verona Stefano Ferrari ha verificato la possibilità di un accoglimento delle richieste dei lavoratori da parte del presidente Bettarello. Una possibilità che non è stata esclusa dall'azienda, la quale però ha chiesto tempo. «Il concretizzarsi di eventuali benefici per i lavoratori è stato spostato ad una data indefinita e questo non sufficiente a interrompere la fase di agitazione», scrive Ferrari, annunciando un nuovo sciopero di 24 ore per venerdì 8 ottobre. «La lotta continua, nella speranza che lo spiraglio di un qualche miglioramento trapelato dalle parole del presidente possa concretizzarsi in una reale opportunità a favore della causa salariale», ha concluso il segretario di Faisa Cisal Verona.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento