rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità Centro storico / Via del Fante

Sciopero Arca Assicurazioni. «Mancato rispetto delle norme di rientro dallo smart working»

Fisac Cgil Verona ha annunciato la protesta dei dipendenti che non lavoreranno per l'intera giornata di giovedì e che hanno organizzato, sempre per giovedì, un presidio dalle 8.30 alle 11 davanti alla sede di Via del Fante

«Di fronte ad un'azienda sorda ed arrogante, si sciopera». Con questa dichiarazione, il sindacato Fisac Cgil Verona ha annunciato la protesta dei dipendenti del gruppo Arca Assicurazioni, i quali non lavoreranno per l'intera giornata di giovedì, 4 novembre, ed hanno organizzato sempre per giovedì un presidio dalle 8.30 alle 11 davanti alla sede di Via del Fante 21, a Verona. Con questa mobilitazione, i lavoratori vogliono contrastare la decisione di Unipol, società capogruppo di Arca Assicurazioni, di negare lo smart working, imponendo il rientro sul posto di lavoro.

«La deriva di Unipol è autoritaria - scrive nella sua nota la Fisac Cgil scaligera - E le modalità di relazioni industriali sono unilaterali e insensibili alle esigenze di migliaia di lavoratrici e lavoratori, a partire dal mancato rispetto di norme e protocolli per il rientro dallo smart working. È necessaria dunque una forte opposizione. Ci opponiamo a questa scellerata politica aziendale che segna un profondo arretramento nelle dinamiche di confronto sindacale che da sempre caratterizzano il settore. Di fronte all'ingiustificato comportamento punitivo intrapreso dai vertici di Unipol, tutte le sigle sindacali del gruppo Arca chiamano alla mobilitazione le lavoratrici e i lavoratori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Arca Assicurazioni. «Mancato rispetto delle norme di rientro dallo smart working»

VeronaSera è in caricamento