Attualità Centro storico / Via Roma

Fondazione Arena, dopo lo sciopero dell'Aida si cerca di superare le tensioni

I rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto un incontro al sindaco di Verona e presidente del fondazione Federico Sboarina «per capire se intende davvero dare risposte alle nostre richieste»

Sono passati più di dieci giorni dallo sciopero dei lavoratori dei Fondazione Arena, che ha portato all'annullamento dell'Aida in programma all'Arena il 15 luglio scorso. Un protesta che ha alzato i toni dello scontro (anche politico) ed ha innescato anche un battaglia di cifre sulla reale adesione alla manifestazione.

Il tempo, però, sembra avere acquietato gli animi ed i sindacati hanno inviato una richiesta di incontro al presidente di Fondazione Arena e sindaco di Verona Federico Sboarina. «Confidando che la disponibilità al confronto dichiarata dal sindaco sia autentica e costruttiva e ci attendiamo che il primo cittadino ci convochi rapidamente a un tavolo per permetterci di illustrargli le motivazioni che ci hanno costretti a dichiarare lo sciopero e soprattutto per ricercare un'intesa che possa ristabilire il clima di serenità necessaria al normale prosieguo del festival areniano, di cui noi per primi riconosciamo l’importanza non solo per i lavoratori, ma anche per tutto il territorio veronese», hanno dichiarato la Rsu di Fondazione Arena insieme ai segretari dei sindacati Slc Cgil, Mario Lumastro, Fistel Cisl, Elena Mazzoni, Uilcom Uil, Ivano Zampolli, e Fials Cisal, Dario Carbone.

«Attendiamo quindi con impazienza che il sindaco Sboarina ci convochi per capire se intende davvero dare risposte alle nostre richieste che cercano principalmente di tutelare il futuro di Fondazione Arena di Verona, garantire dodici mesi di attività culturale nel nostro territorio, ridare dignità a lavoratrici e lavoratori - hanno concluso i rappresentanti delle organizzazioni sindacali - Tutte le altre dichiarazioni le consideriamo chiacchiere da bar, bieche provocazioni e strumentalizzazioni politiche che rimandiamo molto volentieri ai mittenti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Arena, dopo lo sciopero dell'Aida si cerca di superare le tensioni

VeronaSera è in caricamento