rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sboarina: «Sarà una domenica primaverile, ma dobbiamo resistere e stare a casa»

Nel consueto punto stampa giornaliero, il sindaco di Verona ha riferito l'intenzione di consegnare i Buoni Spesa entro la metà della prossima settimana «così da permettere a tutti di festeggiare la Pasqua»

«Sono appena stato al nostro C.O.C. (Centro Operativo Comunale) per ringraziare la nostra Protezione Civile: si tratta del cuore operativo dell'emergenza Covid-19, che svolge una lista indefinita di operazioni. La nostra idea infatti è quella di non lasciare indietro nessuno e per farlo ci vuole uno sforzo incredibile». Il sindaco di Verona Federico Sboarina, ha aperto così il punto stampa di sabato 4 aprile, per tenere aggiornata la popolazione sulle misure in atto per contrastare la pandemia da Coronavirus. 

«La consegna delle mascherine è terminata - ha detto il primo cittadino -, ora inizia la fase di "scopa", ovvero consegnarle a tutte quelle persone che, per un motivo o per un altro, non le hanno ricevute. Voglio sottolineare la necessità di ringraziare chi consente di portare avanti questa operazione unica in Italia. 
Stiamo andando avanti con la raccolta di richieste per i buoni spesa. Ieri ho dato il numero verde (800085570). Stanni arrivando tra e-mail e telefonate centinaia di richieste, che devono essere evase dai nostri operatori: penso che per la settimana prossima saremo pronti con la distribuzione, ora siamo nella fase della raccolta. Lavori possibili grazie al grande impegno dei volontari. Il formato? Lo stiamo definendo, si tratta di una questione tecnica: non deve essere falsificabile ma deve essere operativo. Vogliamo consegnarli entro Pasqua, così da permettere a tutti di festeggiare le festività».

CONTROLLI - «Continuano i controlli, soprattutto ora che ci avviciniamo al fine settimana. Stamattina per rientrare dal C.O.C., facendo un giro più largo per rientrare e verificare così la situazione, ho visto tanta gente in giro. Noi stiamo facendo i controlli, cercando di farli più mirati: domenica saranno aperte solo parafarmacie, farmacie ed edicole, quindi la città deve essere chiusa. Non c'è un titolo per uscire. Quindi le persone che oggi ho visto, correttamente, con la busta della spesa, domani non potranno esserci. Ricordo che è uscita la nuova ordinanza regionale che, tra gli altri, ha imposto l'obbligo di mascherina e guanti quando ci si reca in un esercizio commerciale. Sottolineo che il materiale per i nostri figli come matite, quaderni e pennarelli, si possono acquistare nei supermercati, mentre i florovivaisti dovranno essere chiusi e potranno consegnare a domicilio. 
Domani è prevista una bella giornata, con temperature primaverili: dobbiamo resistere alla tentazione e restare nelle nostre case». 

RINGRAZIAMENTI - «Volevo ringraziare la città di Hangzhou, con cui siamo gemellati, per la grande generosità nei nostri confronti: ieri sono arrivate 10 mila mascherine FPP2 e altre arriveranno nei prossimi giorni. 
Ringrazio Aptuit, che ha predisposto un accordo con l'ospedale di Negrar per mettere a disposizioni i propri laboratori per fare 88 screening al giorno per i tamponi provenienti dal Sacro Cuore. 
Latte Verona in segno di riconoscenza verso medici, infermieri ed operatori sanitari, ha voluto ringraziarli e donare 6 mila litri di latte agli ospedali: si tratta di una prima tranche di 50 mila litri complessivi». 

BOTTEGA AMICA - È intervenuto poi l'assessore al Commercio Nicolò Zavarise, per fare il bilancio della prima settimana dell'iniziativa Bottega Amica, attivata nei quartieri di borgo Venezia, Veronetta e San Massimo. Nei primi giorni sono state circa 1000 le ordinazioni ricevute e 700 quelle già consegnate: si tratta di un kit del costo di 20 euro, composto da prodotti locali e da due mascherine omaggio. La prossima settimana anche i cittadini di San Michele, borgo Roma, borgo Milano, Stadio, Santa Lucia e Golosine, i quali potranno ordinare la merce con le seguenti modalità: 

- telefonare il martedì e il venerdì, dalle 10 alle 12, ai numeri 35155402103515279465

- messaggio di testo o whatsapp agli stesso numeri, durante le intere giornate di martedì o venerdì;

- compilare il modulo online sul sito www.bottegaamica.it, dove si trovano tutte le informazioni utili sull'iniziativa, presente anche su Facebook.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Sboarina: «Sarà una domenica primaverile, ma dobbiamo resistere e stare a casa»

VeronaSera è in caricamento