menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'entrata del liceo Veronese di San Bonifacio (Foto Gmaps)

L'entrata del liceo Veronese di San Bonifacio (Foto Gmaps)

San Bonifacio, crescono gli studenti. La Provincia vaglia le soluzioni

Proposto lo scambio di strutture tra il Guarino Veronese, che conta un numero più alto di studenti, e il Dal Cero, ma discussa anche l'ipotesi di un polo unico

Si è tenuto ieri, 10 dicembre, nel Comune di San Bonifacio, il primo tavolo tecnico per la situazione relativa agli spazi scolastici e al progressivo aumento delle iscrizioni in alcuni istituti secondari di secondo grado. Sono intervenuti il vicepresidente della Provincia con delega all'edilizia scolastica David Di Michele, il dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale Albino Barresi, gli amministratori di San Bonifacio, i tecnici del servizio istruzione della Provincia e i dirigenti scolastici.

L'incontro ha affrontato in particolare il tema dell'aumento delle iscrizioni al liceo Guarino Veronese. Trend di crescita, sebbene più contenuto, che sta interessando anche l'istituto Dal Cero. I tecnici provinciali, dopo aver ascoltato le osservazioni dei dirigenti scolastici, hanno a loro volta suggerito come possibile soluzione nel breve periodo, ovvero per l'anno scolastico 2019/20, un'ottimizzazione degli spazi attraverso lo scambio di strutture tra il Guarino Veronese, che conta un numero più alto di studenti, e il Dal Cero.

Nello stesso incontro si è discussa l'ipotesi del polo unico già presa in esame dalla Provincia. In tal senso l'amministrazione di San Bonifacio, durante il tavolo tecnico, ha messo a disposizione un'area di 20mila metri quadrati nella zona dell’ospedale. Gli uffici provinciali, una volta ottenuta la documentazione dal Comune sull'area, procederanno ad un'analisi di fattibilità e sostenibilità economica.

La Provincia aveva già messo a bilancio le risorse necessarie per lo scambio dei plessi tra il Guarino e il Dal Cero - afferma Di Michele - Auspico che tutti gli interessati rispondano positivamente a una soluzione rapida per far fronte ad un'emergenza che in primo luogo andrebbe a gravare sui ragazzi. In parallelo la Provincia continuerà a lavorare sull'ipotesi del polo unico del sambonifacese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento