rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità Centro storico / Via Arche Scaligere, 3

Salvatore Mulas lascia Verona, sarà capo del dipartimento dei vigili del fuoco

Arrivato nel 2015, in tre anni e mezzo da prefetto si è contraddistinto soprattutto per la lotta alle organizzazioni criminali attraverso ben sedici interdittive antimafia

Il consiglio dei ministri di ieri, 17 gennaio, sarà ricordato come quello in cui il governo Conte ha varato i due provvedimenti bandiera delle formazioni di governo che lo compongono, la quota 100 della Lega e il reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle. Ma non ha preso soltato queste decisioni e, tra gli altri provvedimenti adottati, ce ne sono due che riguardano direttamente Verona. Il primo è la dichiarazione dello stato di emergenza per il maltempo che ha colpito il territorio veronese a settembre. Il secondo è un cambio di prefetto.
Il prefetto di Verona Salvatore Mulas lascerà il suo incarico per ricoprirne uno più importante e prestigioso. Sarà infatti il futuro capo del dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.

A Mulas sono giunte le congratulazioni da parte delle istituzioni locali veronesi, che sentono questa sua partenza come una perdita per il territorio. Arrivato nel 2015, in tre anni e mezzo da prefetto si è contraddistinto soprattutto per la lotta alle organizzazioni criminali attraverso ben sedici interdittive antimafia, provvedimenti che sono andati a colpire aziende esposte al rischio di condizionamenti da parte della criminalità organizzata.

«Voglio porgere al dottor Mulas i migliori e più sentiti auguri per il nuovo importante incarico, a Verona ci mancherà», ha dichiarato la parlmentare veronese del Movimento 5 Stelle Francesca Businarolo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Mulas lascia Verona, sarà capo del dipartimento dei vigili del fuoco

VeronaSera è in caricamento