Attualità Centro storico / Piazza Bra

Destinati 400mila euro al Comune di Verona per abbattere le barriere architettoniche

«È un segnale di civiltà – ha detto l’assessore Bertacco – che, dopo 16 anni, siano stati ripristinati fondi per l’abbattimento delle barriere architettoniche anche per gli edifici privati»

immagine di repertorio

La Regione Veneto ha assegnato al Comune di Verona 400 mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati. Il finanziamento regionale complessivo, pari a oltre 3,7 milioni, è parte del fondo stanziato dal Ministero delle Infrastrutture per l’eliminazione delle barriere che è tornato ad essere finanziato nel 2017, dopo ben oltre un decennio.

«È un segnale di civiltà – ha detto l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco – che, dopo 16 anni, siano stati ripristinati fondi per l’abbattimento delle barriere architettoniche anche per gli edifici privati. Non appena la Regione provvederà a inviare i contributi, l’Amministrazione comunale li trasferirà alle famiglie e ai cittadini che ne hanno fatto richiesta e che hanno portato a termine interventi per rendere accessibili edifici e abitazioni private. Ricordo che, da parte dell’Amministrazione, c’è attenzione costante al tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche: lo scorso gennaio, è stato approvato in Consiglio comunale il Peba che ha individuato, mappato e catalogato oltre 2.300 ostacoli del centro storico. Un primo passo per l’eliminazione dalla nostra città di queste barriere».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Destinati 400mila euro al Comune di Verona per abbattere le barriere architettoniche

VeronaSera è in caricamento