rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

La Lega chiede rimborsi per gli studenti che non possono prendere il bus a causa del Covid-19

La mozione è stata presentata in Quarta Circoscrizione e chiede all'Amministrazione di persuadere ATV a rimborsare l'abbonamento, oltre a rivolgersi al Governo per creare un fondo utile a sopperire ai danni economici che si ripercuoteranno sull'azienda

Nei giorni scorsi è stata approvata all’unanimità dai presenti in Quarta Circoscrizione la mozione, presentata dai consiglieri della Lega Lorenzo Borsoi ed Elisabetta Faccioli, per l’istituzione di un fondo per i rimborsi del mancato utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici da parte degli studenti a causa delle limitazioni legate al Covid-19.

«Il trasporto pubblico locale rappresenta un servizio largamente utilizzato dalla cittadinanza veronese, in special modo dalle fasce più deboli ed i giovani studenti, che utilizzano i bus, anche “speciali”, per recarsi a scuola e tornare a casa – si legge nella mozione –. Le normative messe in campo per affrontare la pandemia dovuta al Covid-19 ha ridotto notevolmente la capacità dei mezzi di trasporto e stabilito delle restrizioni per accedere ad essi.
Da lunedì 6 dicembre 2021, sulla rete del servizio di trasporto pubblico locale è previsto l'obbligo di Green Pass per i passeggeri di età superiore a 12 anni, come stabilito per tutto il territorio nazionale dal DL 172/2021.
Per accedere al trasporto pubblico, chiunque abbia già ricevuto la prima o la seconda dose di vaccino e sia attualmente in attesa di ricevere il Green Pass da vaccinazione, dovrà comunque produrre un Green Pass ottenuto attraverso un tampone negativo rapido o molecolare.
Considerato che molti ragazzi sono attualmente in attesa di seconda vaccinazione; non tutte le famiglie possono permettersi economicamente e psicologicamente tamponi ogni 48 ore; ATV non rimborsa gli abbonamenti a coloro che non possono accedere attualmente al servizio per il quale hanno acquistato prima del 6 dicembre un abbonamento, mensile o annuale, indipendentemente dal fatto che vi siano evidenti attese dovute alla campagna vaccinale». La mozione chiede «che il Consiglio della Quarta circoscrizione si esprima sull’argomento e attraverso il suo presidente inviti il Sindaco e la Giunta comunale a persuadere l’ATV a rimborsare l'abbonamento, proporzionalmente al periodo di inutilizzo forzato, alle famiglie che dal 6 dicembre 2021 hanno figli che non possono salire sugli autobus e a inoltrare una richiesta al Governo per la creazione di un fondo che possa sopperire al danno economico ricevuto dall’azienda stessa a fronte delle misure precauzionali e maggiori controlli che ha dovuto adottare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega chiede rimborsi per gli studenti che non possono prendere il bus a causa del Covid-19

VeronaSera è in caricamento