Scarico abusivo di rifiuti, Benini segnala criticità in terza circoscrizione

Il consigliere comunale del PD: "Serve più sorveglianza e cura al Chievo come serve in via Pole a San Massimo, in via Pirandello allo Stadio e in via Maldonado in quartiere Catena"

Nuove foto per un vecchio problema già segnalato dal consigliere comunale del Partito Democratico Federico Benini. I cassonetti dei rifiuti in terza circoscrizione sono sempre stracolmi e l'utilizzo temporaneo della video sorveglianza da parte di Amia è servito a poco.

Quindici mesi di insistenze per portare una telecamera nei pressi della campana del vetro di via Pole a San Massimo, meta abituale dei turisti dei rifiuti, e dopo appena 15 giorni la sorveglianza è già stata rimossa - scrive Benini - Mi domando con che criterio Amia e Comune gestiscono questi strumenti. Appena tolta, la campana del vetro di via Pole è diventata di nuovo ricettacolo di sacchetti dell'immondia indifferenziata scaricati abusivamente. Amia si conferma essere un'azienda in forte difficoltà come dimostrano i cassonetti traboccanti in piazza a Chievo. Serve più sorveglianza e cura qui al Chievo come serve in via Pole a San Massimo, in via Pirandello allo Stadio e in via Maldonado in quartiere Catena.

cassonetti-rifiuti-2-2

cassonetti-rifiuti-pieni-2

rifiuti via Pole-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va in fiera a gustarsi un risotto. Al ritorno non trova più due portiere

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Capelli neri, occhi marrone, Mister Italia 2019 è Rudy El Kholti ed è di Zevio

  • Forti temporali attesi sul Veneto e scatta ancora lo "stato di attenzione"

Torna su
VeronaSera è in caricamento