Attualità San Massimo / Via della Spianà

Un'ottantina di volontari alla Spianà, per una giornata di pulizia straordinaria

È partita domenica l'iniziativa del gruppo Traguardi, che proseguirà il 14 e il 21 marzo: oltre 40 sacchi di rifiuti di ogni genere sono stati raccolti al mattino e altrettanti nel pomeriggio

La prima giornata di pulizia straordinaria della Spianà, a Verona, organizzata dal movimento civico Traguardi ha visto la partecipazione di un'ottantina di volontari, cittadini e cittadine provenienti anche da associazioni ed organizzazioni diverse, mossi dall'obiettivo comune di riportare la sensibilità dei veronesi su questo grande spazio verde prezioso per tutta la comunità.

«Hanno partecipato persone di ogni età, residenti dei quartieri limitrofi ma anche veronesi di altre zone, incuriositi dallo scoprire uno spazio ancora non valorizzato, ed impegnati a ripulirlo e restituirlo a tutti nel migliore stato possibile», commenta Giacomo Cona, segretario di Traguardi.

La sessione mattutina ha fatto registrare la partecipazione di una sessantina di volontari che hanno raccolto oltre 40 sacchi di rifiuti di ogni genere. Nel pomeriggio, quando l'iniziativa si è concentrata nella zona del campo da softball e nel percorso della salute di via Sogare, altri 20 volontari hanno raccolto altrettanti sacchi di spazzatura.

thumbnail_image0-2

«Ma l'area della Spianà è talmente vasta che abbiamo voluto organizzare tre uscite domenicali consecutive, mattina e pomeriggio, per cercare di ottenere il maggior risultato possibile», aggiunge Cona, ricordando che le prossime iniziative si svolgeranno domenica 14 e 21 marzo e saranno organizzate su due turni, uno al mattino a partire dalle 10 e l'altro il pomeriggio dalle 14.30.«Ci auguriamo che questa iniziativa porti sempre più cittadini a riconoscere il valore di questo grande spazio verde in piena città, a viverlo ed a prendersene cura con educazione e rispetto. Auspichiamo, inoltre, che l'amministrazione e le forze politiche che, come noi, hanno veramente a cuore il destino dei quartieri di Verona, sappiano convergere su progetti comuni di rigenerazione del territorio, a cominciare dalla predisposizione di percorsi ciclopedonali attrezzati e ben segnalati che attraversino tutta l'area e possano svolgere una funzione attrattiva nei confronti dei veronesi, per attività motoria e sportiva, per eventi di carattere naturalistico e storico. Ricordiamo, inoltre, l'importanza dell'installazione di un sistema di videosorveglianza per evitare che i costanti episodi di abbandono rifiuti si ripetano, per il quale abbiamo già sollecitato Circoscrizione, Comune ed Amia. Siamo fermamente convinti che più la Spianà diventerà luogo frequentato e vissuto con quotidianità, meno sarà preda di inciviltà, e più sarà possibile far convergere l'opinione pubblica sulla necessità di una sua grande rigenerazione».

thumbnail_image4-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'ottantina di volontari alla Spianà, per una giornata di pulizia straordinaria

VeronaSera è in caricamento