Lunedì, 17 Maggio 2021
Attualità

Maltempo in Veneto, comuni interessati possono avviare la richiesta danni

I territori più colpiti della regione sono le province di Treviso, Venezia, Padova e Rovigo, ma anche il Veronese è stato interessato

(Foto di repertorio)

È pesante il bilancio del maltempo che ieri, 2 agosto, si è abbattuto in diverse zone del Veneto. I territori più colpiti sono le province di Treviso, Venezia, Padova e Rovigo.
Nel Veronese i danni sono stati più contenuti e a causarli è stato soprattutto il forte vento, che ha abbattuto rami ed alberi. Due campeggiatori sono rimasti feriti per un albero abbattutto e ci sono stati disagi anche per la viabilità per le piante cadute sulle strade. Nel resto del Veneto, comunque, è andata molto peggio, con trombe d'aria e pesanti nubifragi a San Biagio di Callalta, Silea, Zenson di Piave, Noventa di Piave e Salgareda. E una tromba d'aria ha interessato anche il territorio padovano di Montagnana ed i territori confinanti alle province di Verona e Rovigo.

Alberi abbattuti, allagamenti e violenti nubifragi hanno messo in ginocchio, in particolare, il settore dell'agricoltura che registra il bilancio più pesante dalla nuova ondata di maltempo con disagi registrati in tutte le province venete. E il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha precisato che il decreto sullo Stato di Crisi e la richiesta dello Stato di Emergenza per il maltempo del 31 luglio è rimasto aperto e questo permette a tutti i comuni interessati dal maltempo di questi giorni di avviare le relative procedure di richiesta danni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in Veneto, comuni interessati possono avviare la richiesta danni

VeronaSera è in caricamento