rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Due anni di rete Dafne: un sostegno dedicato a tutte le vittime di reato

Il 22 febbraio, a Firenze, si è tenuto il convegno dell'associazione, «Verona è stato il primo comune italiano ad aderire alla Rete e al suo progetto di impegno nazionale», ha ricordato l’assessore all’Anticorruzione Edi Maria Neri

Anche il Comune di Verona tra gli enti locali e nazionali presenti al convegno ‘Due anni di Rete Dafne a Firenze’. Al centro dell’incontro, tenutosi venerdì mattina nel capoluogo fiorentino, l’attività svolta dalla Rete Dafne Italia – Rete nazionale dei servizi per l’assistenza alle vittime di reato. L’associazione, con sede a Firenze, è nata per promuovere i diritti delle vittime su tutto il territorio nazionale. All’evento, realizzato in occasione della Giornata europea delle vittime di reato, è intervenuto l’assessore all’Anticorruzione Edi Maria Neri.

«Ad ottobre 2018 – ricorda l’assessore – Verona è stato il primo comune italiano ad aderire alla Rete e al suo progetto di impegno nazionale a favore delle vittime di reato. Un programma di attività di cui, anche l’Amministrazione comunale veronese, è sempre stata convinta sostenitrice, promuovendo specifiche iniziative di potenziamento delle politiche di tutela delle vittime di reato, proprio per essere più vicina ai propri cittadini, prendendosene cura in tutte le situazioni della vita, comprese quelle più complesse e dolorose. Un sostegno importante non solo alla vittima che ha ricevuto un’offesa ma a tutta la comunità, per favorire un percorso di ricucitura dello strappo che il reato provoca nella società».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni di rete Dafne: un sostegno dedicato a tutte le vittime di reato

VeronaSera è in caricamento