Covid, 5 regioni passano in "zona arancione": per ora, non il Veneto

Le anticipazioni parlano di Abruzzo, Basilicata, Liguria, Umbria, e Toscana, ma in assenza della comunicazione ufficiale non si può escludere definitivamente il Veneto dalla lista

Immagine generica

A partire da mercoledì 11 novembre, Abruzzo, Basilicata, Liguria, Umbria e Toscana saranno zona arancione. Ad anticiparlo alla stampa l'esito della riunione tenuta dal ministro della Salute Roberto Speranza con il comitato tecnico scientifico e con l'Istituto superiore di sanità, è stato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. Un'anticipazione che, come scrive Today.it, collocherebbe il Veneto ancora in zona gialla, salvo ripensamenti dell'ultimo minuto. «Il ministro Roberto Speranza mi ha anticipato poco fa l'esito della riunione che ha stabilito il passaggio dell'Abruzzo, insieme ad altre quattro Regioni, Umbria, Basilicata, Liguria e Toscana, nella zona arancione - scrive Masilio - Gli effetti del provvedimento che il ministro si appresta a firmare in serata avranno decorrenza dalla giornata di mercoledi». 

La regione Veneto resta comunque sorvegliato speciale e non sono esclusi provvedimenti restrittivi da parte di Luca Zaia, nei prossimi giorni, per evitare assembramenti nel fine settimana. Chi esprime la propria perplessità su Facebook è il governatore ligure, Giovanni Toti, che spiega di aver appreso la comunicazione dal ministro Speranza che la regione passerà per due settimane in zona arancione: «Pur rimanendo perplesso sulla differenza di trattamento rispetto alla scorsa settimana, a fronte di numeri più o meno simili, ritengo sia doveroso non entrare in polemica con il governo e prendere atto di questa decisione. Indubbiamente i nostri ospedali sono sotto forte pressione, il mondo medico chiede interventi e in queste situazioni riteniamo che il criterio di prudenza debba sempre prevalere. A fra poco per il punto stampa con i dettagli e tutte le considerazioni del caso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Dopo l'abbandono, il piccolo Zeno lascia l'ospedale per andare in affidamento

Torna su
VeronaSera è in caricamento