Strade, ambiente, lavoro e sociale, approvato il bilancio del Veneto

In un'unica seduta, la giunta ha assestato il rendiconto 2020 e approvato il primo bilancio della nuova legislatura. L'assessore Calzavara: «Non aumenteremo le tasse e non ne introdurremo di nuove»

Giunta regionale del Veneto

Oggi, 26 ottobre, in un’unica seduta, la giunta regionale del Veneto ha approvato la manovra di bilancio complessiva per il prossimo triennio 2021-2023, il primo bilancio della nuova legislatura in piena continuità con i precedenti e l'assestamento del bilancio 2020, con oltre 36 milioni di euro.

Il bilancio di previsione 2021 destina circa 9,2 miliardi di euro per la sanità, circa 2,9 miliardi di euro per partite di giro, circa 1,5 miliardi di euro per partite vincolate e circa 1,177 miliardi di euro di risorse disponibili per tutte le altre attività dell'ente. Sono, inoltre, previsti 48 milioni di euro di nuovo indebitamento per investimenti.
«In tempi record, dopo appena una settimana dall'insediamento della nuova giunta, grazie al prezioso e serrato lavoro di squadra dei vari assessorati, si è reso possibile approvare anche il bilancio di previsione regionale 2021-2023 - è il commento dell’assessore al bilancio Francesco Calzavara - Nonostante la pausa elettorale riusciamo a consegnare in tempo utile tutta la documentazione al consiglio regionale, affinché si arrivi alla sua approvazione prima della pausa natalizia. Questo ci consentirà di evitare l'esercizio provvisorio dando così immediata operatività agli uffici per l’attuazione del programma di governo».

Con la manovra finanziaria 2021-2023, nonostante le gravi difficoltà ed incertezze che la Regione Veneto si trova a dover affrontare a causa della crisi sanitaria ed economico-sociale conseguente alla pandemia da coronavirus, l'amministrazione regionale continua il suo impegno sulla messa in sicurezza delle infrastrutture, sulla tutela del territorio e dell'ambiente, sul sostegno dello sviluppo economico, del lavoro, del sociale e degli enti locali e sull'ottimizzazione di tutte le sue società partecipate e degli enti strumentali.
«Tra gli elementi distintivi di questo bilancio di previsione, che deve fare i conti anche con il coronavirus, c'è sicuramente il sostegno e sviluppo dei programmi comunitari con il cofinanziamento regionale di 65 milioni di euro annui per l'intero triennio - ha aggiunto l'assessore - Programmi che consentono alla Regione di creare un importante effetto moltiplicatore e di volano a sostegno di cittadini ed imprese per contrastare la grave congiuntura negativa che sta attanagliando anche il Veneto. Una consistente iniezione di risorse finanziarie, che nel triennio assommano a ben 195 milioni di euro, in aggiunta alla riprogrammazione dei fondi strutturali europei approvata la scorsa estate dall'amministrazione regionale. Grazie ad una attenta razionalizzazione della spesa siamo riusciti a mettere a disposizione un budget complessivo di circa 67 milioni di euro in favore delle attività dei vari assessorati. Infine, anche per il prossimo esercizio finanziario, la Regione non aumenterà le tasse e non ne introdurrà di nuove, riconfermandosi unica regione in Italia tax free. Questo significa che continueremo a non applicare nessuna addizionale regionale Irpef».

«Con la manovra di assestamento si è cercato di razionalizzare tutte le risorse a disposizione dando risposta a tutte le esigenze rappresentate dagli assessorati, a conferma delle linee di spesa del 2020, con un'attenzione particolare alle sfide che oggi ci troviamo ad affrontare - ha concluso Calzavara - Tra le priorità la sanità ed il sociale, settori ai quali abbiamo attribuito oltre 10 milioni di euro, così come i temi ambientali, con la messa in sicurezza di discariche, il finanziamento di interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico ed iniziative atte a contrastare l’inquinamento dell’aria, partite alle quali destiniamo 7 milioni. Altri 16 milioni sono invece destinati per la ricognizione e manutenzione di viadotti e strade delegate a Veneto Strade e la campagna di soppressione di passaggi a livello».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

Torna su
VeronaSera è in caricamento