Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità Piazza Bra

Turismo e abusivismo, le segnalazioni del Comune fruttano 160mila euro

Lo Stato ha rimborsato la metà delle riscossioni recuperate da chi non era in regola, grazie ai controlli della polizia municipale nel settore extralberghiero

È Verona, con un rimborso statale di quasi 160mila euro, il miglior comune del Triveneto in termini di controlli e di segnalazioni effettuate contro l'abusivismo nel settore extralberghiero. La somma si riferisce al 50% del valore delle riscossioni, effettuate nel 2017, su cittadini fuori regola o evasori totali delle imposte sui redditi. Una fitta operazione di accertamento fiscale e contributivo, operata su tutto il territorio dalla polizia municipale, che ha portato a Verona a decine di segnalazioni all'Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza.

Il rimborso è stato riconosciuto dal dipartimento affari interni e territoriali del ministero dell'interno che, lo scorso 6 settembre, ha disposto l'erogazione ai Comuni del contributo spettante. Con i suoi 160mila euro di rimborso, Verona supera anche le erogazioni riconosciute alla capitale (144.120 euro) e alla città di Firenze (128.501 euro).

I bed and breakfast rappresentano da tempo un fenomeno in continua crescita, che nella sola provincia di Verona, negli ultimi due anni, ha a portato ad un aumento del 75,80% delle attività presenti.

Con questo risultato Verona si conferma fra le città capofila in Italia per il contrasto alle situazioni di irregolarità in ambito turistico - sottolinea l'assessore alla sicurezza Daniele Polato - Irregolarità che penalizzano non solo tutte le attività regolari, con una concorrenza sempre più massiccia, ma anche la città e lo Stato nei mancati redditi dichiarati, la tassa di soggiorno riscossa ma non versata, la presenza sul territorio di soggetti non registrati, l'evasione della Tari. Come dimostra l'importante rimborso statale riconosciuto, il controllo costante effettuato dalla polizia locale ci sta dando risultati importanti in termini di verifica e recupero di imposte statali e locali. Questa è, per ora, l'unica via per contrastare le irregolarità di un fenomeno in continua crescita. In attesa di regole chiare per tutti ed efficaci nel colpire l'abusivismo, come amministrazione continueremo a monitorare e colpire, con controlli costanti, tutte le attività irregolari, che rappresentano un danno per tutta la città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo e abusivismo, le segnalazioni del Comune fruttano 160mila euro

VeronaSera è in caricamento