menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto Wikipedia)

(Foto Wikipedia)

Università di Verona, più dell'80% dei laureati trova lavoro in un anno

Lo conferma il consorzio Almalaurea nel suo 20esimo rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati italiani. E 89 laureati su 100 sono soddisfatti dell'esperienza universitaria veronese

Chi si laurea a Verona ha un migliore accesso diretto al mondo del lavoro. Lo conferma il consorzio Almalaurea che ha presentato a Torino il 20esimo rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati italiani.

L'indagine ha riguardato 6.757 laureati nel 2016 dell'università di Verona. A un anno dalla laurea triennale è occupato l'83,9%, contro il 71,1% della media nazionale. Il dato dell'ateneo scaligero è particolarmente significativo anche se confrontato con il rapporto riguardante i laureati del 2013, quando risultava occupato a un anno dal titolo il 60% dei laureati triennali. In tre anni la capacità occupazionale è cresciuta, dunque, di oltre il 20%. Ancor più confortante il risultato dei laureati magistrali con un tasso di occupazione dell’85% a un anno dalla laurea (73,9 % media nazionale) e del 92,1% a cinque anni (87,3% media nazionale).

Nel suo rapporto, Almalaurea ha analizzato il profilo degli intervistati dal quale emerge l'altissimo gradimento dei laureati. 89 su 100 hanno dichiarato di essere soddisfatti dell'esperienza universitaria veronese nel suo complesso.

È evidentemente che è tutta la filiera dell'inserimento nel mondo del lavoro che a Verona funziona - ha commentato Tommaso Dalla Massara, delegato del rettore all'orientamento e alle strategie occupazionali - A Verona,  il 78,2% dei laureati ha svolto tirocini riconosciuti dal proprio corso di studi, mentre la media regionale è di un 10% inferiore. Qui sta probabilmente una chiave di lettura più importante del successo che abbiamo ottenuto. Riempie di soddisfazione, infine, come docente, vedere quell'88,9% di laureati che si dichiarano soddisfatti del rapporto con i propri docenti; dato eccezionale, su scala nazionale e regionale: il ricordo più bello, forse, di un rapporto di crescita, ma anche, in definitiva, di un rapporto umano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento