rotate-mobile
Attualità Borgo Roma / Via dell'Esperanto

Travolta e deceduta a Verona, raccolta fondi per la famiglia di Cristina Andreis

La 39enne ha perso la vita giovedì scorso in seguito ad un'incidente avvenuto in Via dell'Esperanto. Stava attraversando sulle strisce pedonali quando un'auto l'ha investita

I parenti, gli amici e i conoscenti la piangono da giovedì, 22 aprile; da quando una maledetta auto l'ha investita in Via dell'Esperanto, a Verona. È morta poco dopo l'incidente, in ospedale, Cristina Andreis. La donna avrebbe compiuto quest'anno 40 anni. Era una casalinga di origine romena e viveva con il marito nei pressi del luogo in cui la Suzuki Swift guidata da un 38enne l'ha travolta. Stava attraversando la strada sulle strisce pedonali per andare a prendere la figlia di 10 anni nella vicina scuola elementare.

Una morte che ha provocato un dolore profondo e che ha attivato anche la generosità dei cittadini. Per aiutare la famiglia di Cristina Andreis, ieri è stata organizzata una raccolta fondi online. Tramite questa colletta sono stati già accumulati più di mille euro.

CLICCA QUI PER ACCEDERE E CONTRIBUIRE ALLA RACCOLTA FONDI PER CRISTINA ANDREIS

Ma l'incidente ha riacceso anche la rabbia dei residenti della zona, che da tempo avevano segnalato la pericolosità della strada in cui la 39enne ha perso la vita. Residenti che sono tornati a chiedere l'installazione di dissuasori per costringere i veicoli a rallentare mentre percorrono la via, soprattutto in prossimità della scuola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolta e deceduta a Verona, raccolta fondi per la famiglia di Cristina Andreis

VeronaSera è in caricamento