Attualità Legnago / Via Malon

Medaglia d'oro al valor civile, la questura commemora Luigi Vescovi

Nel 31esimo anniversario della scomparsa, la cerimonia si è svolta al cimitero di Legnago dove l'assistente morto in servizio è sepolto

Ricorre oggi, 23 giugno, il 31esimo anniversario della scomparsa di Luigi Vescovi, medaglia d'oro al valor civile, morto in un terribile incidente stradale sulla A4 vicino a Calcinato, nel Bresciano.

Il 22 giugno 1993, l'assistente Luigi Vescovi e il sovrintendente Giuseppe Randazzo erano impegnati in un servizio di scorta ad un carico eccezionale, a bordo di una pattuglia della polizia stradale di Verona. I due furono investiti da un autotreno che procedeva appena dietro la loro autovettura, a causa di un colpo di sonno del camionista. Il sovrintendente Randazzo morì nell’impatto tra i due mezzi pesanti, mentre Vescovi riportò gravissime ferite a causa delle quali morì il giorno seguente.

21.06.2024 - Cerimonia di commemmorazione dell'Assistente Luigi Vescovi 1

La cerimonia di commemorazione della questura di Verona per l'anniversario della morte si è svolta venerdì scorso nel cimitero di Legnago, dove Luigi Vescovi è sepolto. Erano presenti il questore di Verona Roberto Massucci, la dirigente della Stradale di Verona Mirella Pontiggia e una rappresentanza del personale della Stradale di Verona. Insieme a loro anche la moglie di Vescovi, Monica, ed i familiari che, dopo la scomparsa dell'assistente, hanno scelto di seguirne l'esempio entrando a far parte della polizia: il fratello Roberto, vicesovrintendente in servizio alla Stradale di Legnago; e la figlia Valentina, agente tecnico in servizio alla scuola allievi agenti di Peschiera del Garda, nata quattro mesi dopo la tragica scomparsa del padre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medaglia d'oro al valor civile, la questura commemora Luigi Vescovi
VeronaSera è in caricamento