Attualità Borgo Trento / Via Santa Toscana

Vicenza, polemiche sulle "Ball Girls". Querelato Telefono Rosa di Verona

Ragazze minorenni con abiti succinti come raccattapalle in una partita di calcio del Vicenza. Un episodio che fece scattare il Coordinamento Iris, ora querelato dalla Fondazione Only the Brave e da Renzo Rosso

Una "ball girl" a bordo campo durante la partita del Vicenza (Foto VicenzaToday)

C'è anche il Telefono Rosa di Verona tra i membri del Coordinamento Iris querelato dalla Fondazione Only the Brave e da Renzo Rosso per l'iniziativa ribattezzata Ball Girls dell'LR Vicenza Calcio. Telefono Rosa di Verona fa parte di un gruppo di associazioni venete accomunate dalla lotta alla violenza di genere e nello scorso mese di settembre questo gruppo stigmatizzò quanto fatto durante una partita del Vicenza, in cui nel ruolo di raccattapalle furono chiamate le ragazze di una squadra giovanile dell'Anthea Volley. L'intento era quello di valorizzare le altre realtà sportive della città, ma i vestiti molto succinti delle giovani minorenni fecero scattare furiose polemiche, come scritto da Giulia Guidi su VicenzaToday.

La Fondazione Only the Brave e Renzo Rossi si sono sentiti diffamati, screditati e sviliti e questo ha fatto scattare la querela per diffamazione nei confronti del Coordinamento Iris.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, polemiche sulle "Ball Girls". Querelato Telefono Rosa di Verona

VeronaSera è in caricamento