Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità Università / Via San Francesco

Tasse universitarie e coronavirus, il bel gesto dell'ateneo di Verona verso tutti gli studenti

Il Rettore Pier Francesco Nocini: «Mi sento particolarmente vicino alla nostra comunità intera e farò tutto ciò che mi è possibile per contribuire a sgravarla da ulteriori preoccupazioni»

Il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Verona

Secondo quanto si apprende da una comunicazione ufficiale dell'Università di Verona, «vista la persistenza della straordinaria situazione di emergenza nazionale, nella giornata odierna il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Verona Pier Francesco Nocini, ha deciso di adottare un decreto rettorale di urgenza per far slittare il versamento della seconda rata della tassazione universitaria al 15 maggio, anziché il 31 marzo, e quella della terza rata al 15 luglio, anziché l’1 giugno».

«Questo, - come si legge sempre nella nota dell'ateneo scaligero - al fine di fare un gesto concreto di vicinanza e comprensione delle difficoltà oggettive che molte famiglie delle studentesse e degli studenti dell’ateneo si trovano ad affrontare. Tale decreto sarà portato a ratifica degli organi preposti, Senato accademico e Consiglio di Amministrazione, alla prima riunione utile».

«In perfetta sintonia con la governance e con il direttore generale dell'ateneo – ha spiegato il professor Pier Francesco Nocini - mi sento particolarmente vicino alla nostra comunità intera e farò tutto ciò che mi è possibile per contribuire a sgravarla da ulteriori preoccupazioni. Desidero dare una testimonianza forte alle famiglie evitando loro di dover far fronte a questa incombenza in questo difficile momento».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse universitarie e coronavirus, il bel gesto dell'ateneo di Verona verso tutti gli studenti

VeronaSera è in caricamento