Nuovo stadio, nessuno si fa avanti. Allungati i termini dell'avviso pubblico

Si potrà presentare una manifestazione d'interesse fino al 27 marzo, sperando che per allora un promotore si faccia avanti con una proposta di ricostruzione del Bentegodi in piazzale Olimpia

Foto di repertorio

«Voce del verbo futuro». Un futuro che però si fa ancora attendere. Lo scorso 15 ottobre, il sindaco Federico Sboarina aveva presentato l'avviso pubblico con cui il Comune di Verona raccoglieva le manifestazioni d'interesse di chi fosse stato interessato a costruire un nuovo stadio Bentegodi. «Un nuovo impianto, bello, moderno e funzionale», era il desiderio di Sboarina, che appunto aveva commentato su Facebook scrivendo: «Voce del verbo futuro».

Ieri, 25 febbraio, è scaduto il termine per la presentazioni delle manifestazioni di interesse e nessuno si è fatto avanti. Così è stato deciso di prorogare l'avviso pubblico fino al 27 marzo, sperando che per allora un promotore presenti una proposta di ricostruzione del Bentegodi in piazzale Olimpia e di riqualificazione dell'area circostante. Una speranza che pare si possa avverare, con il coinvolgimento dell'Hellas Verona, per la realizzazione di un Bentegodi meno capiente (30mila spettatori invece degli attuali 40mila) ma con più attività economiche, come negozi o ristoranti, ad esso collegati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento