Attualità Soave / Via Covergnino

Progetti del Cuore, un mezzo per i cittadini in stato di necessità di Soave e Monteforte d'Alpone

Reso disponibile per il Comune di Soave un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto delle persone con disabilità o anziane

Il sostegno alle persone in difficoltà è arrivato anche in tempo di emergenza a sanitaria e mette a disposizione nuove risorse per la popolazione in difficoltà. Si è tenuta venerdì, 4 giugno, la consegna delle chiavi ufficiale per l'inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto per i cittadini di Soave e Monteforte d’Alpone in gestione al Comune di Soave che lo utilizzerà per garantire i servizi di trasporto a tutte le persone fragili, anziani, bambini e con disabilità.
In questa occasione, l'iniziativa Progetti del Cuore ha presentato ufficialmente ai cittadini e alle istituzioni il nuovo mezzo di trasporto per le persone anziane e con disabilità, reso disponibile al Comune già nei mesi scorsi, per poter garantire anche durante questi mesi di pandemia la possibilità di proseguire i servizi di trasporto sociale gratuito. Il veicolo verrà lasciato al Comune per una durata di due anni, durante i quali il servizio sarà garantito e gestito in maniera integrale: dall’allestimento del mezzo per il trasporto disabili, alla gestione delle spese (come ad esempio l’assicurazione).

L'importanza e l'urgenza di questo progetto nascono dalle sempre crescenti necessità del territorio, soprattutto in questo periodo di emergenza, in cui molti Comuni si sono occupati di sostegno alle persone fragili anziani, bambini e con disabilità. A ricevere il mezzo è il Comune di Soave, che avrà a disposizione un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto dei cittadini in stato di necessità.

Il progetto è stato presentato alla Cantina Rocca Sveva. E per festeggiare l'arrivo del mezzo erano presenti il sindaco Gaetano Tebaldi, il presidente del Centro Servizi San Lorenzo Lorenzo Guadin, il presidente della Cantina Roberto Soriolo, l'assessore alle politiche sociali Angelo Dalli Cani, il parroco Don Stefano Grisi e i volontari che continueranno i servizi di assistenza sul territorio e le imprese che hanno reso possibile l’iniziativa e che dopo i mesi di confinamento hanno potuto toccare con mano l’importanza di questo nobile progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetti del Cuore, un mezzo per i cittadini in stato di necessità di Soave e Monteforte d'Alpone

VeronaSera è in caricamento