Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Borgo Trento / Via Marin Faliero

Progettazione partecipata per la ristrutturazione dell'ex casa colonica del Saval

Sabato, dalle 9 alle 16, negli spazi verdi vicini alla casa tutti potranno confrontarsi con il progettista incaricato della riqualificazione dell'immobile. All'evento, anche il PD porterà le sue proposte

Una giornata per progettare gli spazi dell'ex Casa Colonica di Via Marin Faliero, al Saval. L'appuntamento è per sabato 11 settembre, dalle 9 alle 16, negli spazi verdi vicini alla casa. Sarà l'inizio di una progettazione partecipata, promossa nell’ambito del progetto europeo Steps (Shared Time Enhances People Solidarity) con il Comune di Verona come capofila.

L'obiettivo della giornata di sabato è raccogliere suggerimenti e proposte sui possibili usi dell'ex Casa Colonica del Saval e dei suoi spazi esterni. Il complesso sarà infatti riqualificato ed il percorso di progettazione partecipata darà modo di confrontarsi con il progettista incaricato della ristrutturazione dell'immobile. La prima parte della mattina sarà dedicata alla presentazione dell'attività a ai tavoli di lavoro. E dopo pranzo ci sarà la restituzione e la sintesi del lavoro mattutino.
L'incontro sarà organizzato nel rispetto delle linee guida e dei protocolli anti-Covid, con accesso regolato in base alle disposizioni normative vigenti.

«Il recupero della Casa Colonica al Saval è una delle azioni sociali su cui punta il progetto Steps - ha affermato l’assessore Francesca Toffali - Dopo di anni di degrado, grazie ai fondi europei ora possiamo davvero entrate nel vivo della progettazione. Il metodo partecipato è stato scelto per coinvolgere la comunità e stimolare i giovani. Ci aspettiamo idee e proposte innovative e originali».

L'ex Casa Colonica sarà dunque ristrutturata nell’ambito del progetto europeo Steps, con cui vengono destinati circa 4 milioni di euro per il miglioramento della qualità della vita nel quartiere. E all'incontro di sabato parteciperanno anche gli esponenti del Partito Democratico, che hanno cercato di tenere sempre alta l'attenzione sul complesso. «Come consiglieri espressione della terza circoscrizione - hanno dichiarato il consigliere comunale Federico Benini, il consigliere in terza circoscrizione Sergio Carollo ed il segretario del terzo circolo PD di Verona Riccardo Olivieri - parteciperemo all'incontro proponendo il "pacchetto" di funzioni elaborato nel corso del 2015 su cui avevamo lanciato una petizione raccogliendo circa 500 firme. La proposta, che avevamo lasciato volutamente aperta e non troppo specifica, prevedeva la realizzazione di un asilo, di un centro anziani, di una infermeria di quartiere e di un orto didattico. L'intervento è richiesto e atteso da molti anni, è necessario che venga concordato e condiviso con i cittadini».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progettazione partecipata per la ristrutturazione dell'ex casa colonica del Saval

VeronaSera è in caricamento