menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini e carenze di personale, ma nonostante tutto la scuola è ripartita

Alcuni bambini "non conformi" all'obbligo vaccinale non sono entrati nelle scuole materne. La lista degli interventi edilizi richiesti non si esaurisce mai. E negli istituti veronesi mancano soprattutto i presidi

Portandosi in groppa i tanti problemi che la assillano, ieri 12 settembre è ricominciata la scuola anche per gli studenti veronesi. Carenza di personale (soprattutto presidi), caos per le autocertificazioni dei vaccini e carenze edilizie sono state le principali problematiche che hanno anticipato la prima campanella. Problematiche che non sono certo sparite, ma che non hanno bloccato la naturale ripartenza delle lezioni.

La polizia municipale di Verona ha avuto un occhio di riguardo in più sulla viabilità e questo ha portato anche a meno di una quarantina di sanzioni per gli automobilisti indisciplinati. Tanta attenzione anche per i vaccini, con alcuni bambini "non conformi" all'obbligo vaccinale e che quindi non sono stati ammessi. Si tratta di bimbi di scuole materne, per cui è prevista l'esclusione senza i vaccini previsti per legge. Mentre chi frequenta la scuola dell'obbligo e non è in regola con i vaccini può entrare in classe, ma i suoi genitori vengono multati.

A rappresentare l'amministrazione comunale in un piccolo tour nelle scuole primarie veronesi, ieri, ci ha pensato l'assessore all'istruzione Stefano Bertacco, che ha visitato le scuole Carmeli, De Amicis, Chiot, Nogarola, Rodari e Agli Angeli. "Per voi oggi inizia un percorso nuovo e importante, un percorso che dovete immaginare come uno scrigno del tesoro che, giorno dopo giorno, riempirete di tutte le informazioni e le conoscenze che riceverete dalle vostre maestre - ha detto Bertacco - Un giorno, quando sarete più grandi, userete questo tesoro per realizzare i vostri sogni e affrontare le difficoltà della vita".

A Bertacco, anche se non sono di sua competenza, sono stati comunque riferiti dei problemi riguardanti l'edilizia scolastica. In particolare, la scuola media Meneghetti avrebbe bisogno di un intervento al tetto e ai controsoffitti. Il Comune di Verona ha comunque provveduto a completare alcune opere edilizie durante l'estate. Ma altre opere attendono di essere realizzate ed è l'urgenza a stabilire l'ordine in cui questi interventi saranno realizzati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento