rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Premio Arte d’Amore a Verona: vince Nicolò Fagnani con la sua canzone "Ancora qui"

Nel giorno di San Valentino si è conclusa la terza edizione del Premio Arte d’Amore che ha decretato vincitore Nicolò Fagnani con il brano "Ancora qui"

«In questo esodo immobile che dura ormai da due anni, la musica e la poesia sono state una sorta di resistenza. Questa sera omaggiamo la resistenza di un popolo fragile e indifeso ma che ha saputo scrivere canzoni d’amore, salvando il dolore dell’ovvietà e dai luoghi comuni, dalla prigione mobile dove abbiamo viaggiato. Queste canzoni ci richiamano ad una vita che non è senza speranza e non è senza disperazione. Buona fortuna a Sara Fortini, Manco, Lovers, Nicolò Fagnani, Modna e un saluto caro a Silvia ed Ermanno». Queste le parole di incoraggiamento del cantautore e produttore discografico Massimo Bubola, storico presidente di giuria della prima edizione del Premio Arte d’Amore, nel 2020.

La terza edizione del Premio Arte d’Amore, dedicato alla canzone d’autore d’amore, ha visto trionfare il cantautore Nicolò Fagnani con il brano “Ancora qui”. Secondo posto per Lovers con “In un bel film” e terzo Modna con “Ti porterò a Parigi”. Serata dedicata alla musica che si è aperta con i saluti degli organizzatori, Alessandra Biti, presidente di Studioventisette e di Alessandro Formenti, responsabile eventi artistici di Doc Servizi Verona, e i complimenti per l’iniziativa dell’Assessore alla Cultura del Comune di Verona, Francesca Briani. Fresco di pubblicazione online, è stato poi mostrato il videoclip del brano “Come si fa” de Le cose importanti, vincitori del Premio Arte d’Amore 2021, la cui produzione, regia, montaggio, editing, location scouting and management sono stati interamente a cura di StudioVentisette.

Entrando nel vivo del Premio, subito ospiti Angelo Peretti, direttore del Consorzio di Tutela del Bardolino e del Chiaretto, da sempre impegnato a sostegno della musica emergente e dell’arte e Francesca Vanzo, consigliere di amministrazione di Agsm Aim, sostenitore nel dare energia ai nuovi talenti con le migliori energie. Sono intervenuti in seguito Luca Tacconi, Presidente della Casa di Produzione Sotto il Mare Recording Studios e Daniele Benati, cantante e chitarrista italiano del gruppo funk Ridillo, che hanno raccontato come si svolgono i processi creativi di un brano e come, da giurati di qualità del Premio, hanno lavorato per valorizzare i brani proposti al concorso.

La musica è diventata protagonista poi con la presentazione dei cinque finalisti e dei loro brani: Sara Fortini con “Amami così”, Antonio Manco con “Stupidi”, Lovers con “In un bel film”, Nicolò Fagnani con il brano “Ancora qui” e Modna con “Ti porterò a Parigi”. Al termine, momento di speciale confronto sulle opere tra Alessandro formenti e il presidente della giuria di qualità, il cantante, musicista e produttore discografico Mauro Ermanno Giovanardi, fondatore dei La Crus, che ha dato un suo personale giudizio a ciascun brano e preziosi consigli per il futuro ad ogni artista. Prima della proclamazione del vincitore, forse il momento più toccante della serata con il ricordo del cantautore e chitarrista Erriquez di Bandabardo’, scomparso proprio il giorno di San Valentino del 2021, con un saluto della moglie Silvia Maglione e al messaggio di saluto di Massimo Bubola, presidente della prima edizione del Premio Arte d’Amore. Saluto infine di Andrea Ponzoni, direttore operativo di Freecom Hub.

Alessandro Formenti annuncia infine la proclamazione del vincitore, precisando che la valutazione è stata formulata da una Giuria composta da 22 personalità, tra professionisti del settore spettacolo e musica, discografia, produzione, editoria e comunicazione, e un gruppo di ascolto in rappresentanza del pubblico del settore musicale. «Nicolo Fagnani, con il brano “Ancora qui” è il vincitore votato dalla giuria quasi all’unanimità. Un brano con una scrittura contemporanea e i piedi ben piantati nel presente uno stile “urban soul" che ben racconta il presente» spiega Formenti. «Nel testo la speranza e la voglia di trovare l'amore con una forte emozione di non saper come comportarsi quando arriverà. Nicolò ha tutte le qualità per diventare un buon artista ed ora sarà lo staff del Premio Arte d'Amore aiutarlo a rendere tutto questo realtà». Secondo posto per Lovers e terzo per Modna. A conclusione dei saluti e ringraziamenti finali, il video del brano “Romeo and Juliet” dei Dire Straits, interpretato da numerosi artisti veronesi lo scorso anno per l’evento Amore, in occasione della rassegna “Verona in Love”.

Chi è Nicolò Fagnani

Nato nel 1994, ha da sempre la passione per la musica, ma dopo due anni di danza moderna e hip hop, all’età di 14 anni, comincia a prendere lezioni di canto e ad appassionarsi a svariati generi musicali come il Soul, il Blues, il Jazz ed il Funk. Nel 2012 concorre al suo primo contest nazionale, il “Tour Music Fest” e, dopo aversuperato le prime selezioni con un brano di Frank Sinatra, partecipa allo Stage Musicale di Mogol, presso la sua Tenuta dei Ciclamini. Dopo questa esperienza formativa, inizia ad esibirsi live in acustico in qualche locale a Verona, fino a fondare il suo attuale duo acustico “The Lazy Duo” nel 2020, con Katia Residori alla chitarra. Con il tempo inizia a scrivere brani originali con l’aiuto di un amico musicista, e sempre nel 2020 pubblica il suo primo singolo “Sto bene lo stesso”.

Il 2021 è l’anno d’uscita di altri 3 singoli, tra cui l’ultimo,“Autotune”, che riesce a finire in rotazione in svariate radio italiane, che lo fanno conoscere soprattutto nella sua città e lo portano ad esibirsi live in diversi locali del veronese. Nel gennaio del 2022 esce “Rifugio”, il suo nuovo singolo, con il quale finisce in svariate playlist, recensioni e testate online tra cui “Il Sole 24 Ore”. Il brano viene messo in rotazione in più di 150 radio tra cui Radio Freccia, Radio Coop, Radio Cusano e altre. Nicolò si definisce un artista pop che vuole però portare nei suoi brani il suo background musicale “vintage”, infatti tra le sue più grandi influenze musicali troviamo nomi come Etta James, Michael Jackson, Prince, Stevie Wonder, Bruno Mars, Amy Winehouse, Ray Charles e molti altri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Arte d’Amore a Verona: vince Nicolò Fagnani con la sua canzone "Ancora qui"

VeronaSera è in caricamento