rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità Centro storico / Corso Porta Borsari

Lavori a Porta Borsari dopo il nubifragio: dallo scavo emergono antiche mura romane

Contattati gli archeologi, vi è massima sinergia con la Soprintendenza

Sono iniziati il 15 giugno i lavori a Portoni Borsari per «favorire il deflusso delle acque meteoriche verso il pozzo disperdente realizzato nel 2018». Così come spiegato sempre da Acque Veronesi «si tratta di una prima risposta ai problemi causati dal nubifragio di sabato scorso, evento per il quale la Regione ha dichiarato lo "stato di crisi"». La parte interessante della nota ufficiale di Acque Veronesi risalente proprio a lunedì scorso è però quella dedicata al termine previsto dei lavori: «La durata prevista dei lavori è di 5 giorni, salvo problemi archeologici».

Mura romane scoperte nello scavo di Acque Veronesi ai Portoni Borsari: sabato visita guidata

Detto fatto, i menzionati "problemi archeologici" si sono prontamente rivelati. È stato infatti sufficiente che i tecnici scavassero qualche metro a ridosso della porta perché si rivelasse una nuova porzione della stessa, questa volta un muro interrato parte dell'originale ma che è rimasta sotto l'attuale livello della pavimentazione. Dopo soli due giorni dall'inizio dei lavori, dunque, lo scavo è al momento sospeso, ma non si è di fronte a un vero e proprio blocco. Questo perché, saggiamente, essendo una circostanza come appena visto già preventivata, è stato sin da subito pensato un protocollo da attivare in caso di ritrovamenti archeologici e, dunque, evitare perdite di tempo.

Vi è quindi in questa fase, massima sinergia tra archeologi, Soprintendenza ed Acque Veronesi, proprio perché il ritrovamento è tutt'altro che "sorprendente". In vista poi, per il prossimo autunno, ci sono altri «interventi sulla rete idraulica di Corso Cavour», ed è verosimile che anche in quel caso si dovranno, preventivamente, valutare eventuali problemi archeologici.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori a Porta Borsari dopo il nubifragio: dallo scavo emergono antiche mura romane

VeronaSera è in caricamento