Attualità Località Fraine Alte, 5

A Brentino Belluno nuovo Ponte Tibetano: «Creiamo un valore aggiunto al territorio»

«Il nostro territorio sarà ancora migliore nell’accoglienza e nella possibilità di dare ai nostri turisti attrazioni da poter scoprire», spiega Paolo Rossi Vice Presidente del GAL

Brentino Belluno - ponte tibetano

Sara? inaugurato sabato 5 settembre 2020 il ponte tibetano di Brentino Belluno costruito sul Vajo dell’Orsa. Si tratta di un’opera complessa, innovativa e importante per il territorio. Secondo quanto si apprende da una nota, il costo dell’opera e? di 224 mila euro, finanziati da GAL Baldo Lessinia per 150mila euro, Comune di Brentino Belluno per 36mila euro e dal Consorzio Bacino Imbrifero Montano Dell’Adige per 38mila euro. L’intervento rientra fra quelli voluti e finanziati dal GAL Baldo Lessinia nell’attuazione del "PSL – Programma di Sviluppo Locale 2014-2020", denominato "IN.S.I.E.M.&" e che ha una dotazione finanziaria complessiva di 8.966.336,90 euro.

«Piu? della meta? dei fondi del "PSL Programma di Sviluppo Locale", ossia 4.325.000 pari al 57,25%, sono stati destinati ai "Progetti Chiave" per i quali i Comuni hanno lavorato assieme. Nelle stesse a?ree dei progetti chia- ve vengono finanziate, a seguito di bando, anche specifiche iniziative private - spiega il Presidente del GAL Baldo Lessinia Ermanno Anselmi -. Il ponte tibetano rientra in questo contesto finanziario e il Comune di Brentino Belluno e? uno dei beneficiari che ha dimostrato maggiore dinamismo e questo gli ha permesso di completare l’intervento velocemente. Un ringraziamento all’Amministrazione comunale che ha creduto fortemente nel progetto».

«Il nostro territorio sara? ancora migliore nell’accoglienza e nella possibilita? di dare ai nostri turisti attrazioni da poter scoprire, conoscere e visitare - aggiunge Paolo Rossi Vice Presidente del GAL Baldo Lessinia -. Il ponte di Brentino Belluno e? un’opera che va a rinforzare l’intera rete sentieristica della zona, perche? oltre a essere sopra la Valle dell’Orsa abbraccia tutta una serie di percorsi verso Ferrara di Monte Baldo e il Santuario della Madonna della Corona». Il ponte tibetano ha una passerella lunga 34 metri e larga 80 cm e potra? ospitare contemporaneamente 15 persone. L’intervento ha permesso di riqualificare e valorizzare l’itinerario che lo attraversa rendendolo facilmente fruibile e arricchendolo dal punto di vista informativo e culturale. «In questi anni abbiamo cercato di potenziare il turismo del nostro territorio che e? ancora tutto da scoprire - spiega Alberto Mazzurana, Sindaco di Brentino Belluno -. È un ponte tibetano che ci permettera? di creare ancora piu? attrattiva e interesse per i turisti e i camminatori».

«È un progetto che nasce dalla volonta? di creare un valore aggiunto al territorio, far rivivere Malga Orsa e dare impulso a tutta l’area del GAL - aggiunge Massimo Zanga, Vice Sindaco Brentino Belluno -, La nostra Amministrazione e? molto soddisfatta per il risultato ottenuto». Il ritrovo per l’inaugurazione del Ponte Tibetano di sabato 5 settembre e? previsto per le ore 9 a Brentino Belluno in via Santuario 34, all’altezza delle fontane del paese. Con una camminata di circa un’ora e mezza si raggiungera? il Vajo dell’Orsa per l’inaugurazione che sara? alle 11. Ai partecipanti si consigliano abbigliamento e scarpe da trekking. È necessaria la conferma di partecipazione via mail (pm@comune.brentino.vr.it) oppure via telefono al numero 045.7270707.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Brentino Belluno nuovo Ponte Tibetano: «Creiamo un valore aggiunto al territorio»

VeronaSera è in caricamento