Polstrada Veneto, cambio al vertice: Ottavio Aragona è il nuovo comandante

Il 57enne succede alla dottoressa Cinzia Ricciardi: «I problemi più gravi riguardano l’assunzione di alcol, droga e il cellulare alla guida. C’è la priorità di continuare a contrastare le stragi del sabato sera»

A sinistra Ottavio Aragona, a destra il questore patavino Paolo Fassari

Originario di Reggio Calabria e 57enne, Ottavio Aragona è il nuovo comandante della polizia stradale del Veneto e succede alla dottoressa Cinzia Ricciardi, trasferitasi in Emilia Romagna. Come riferiscono i colleghi di PadovaOggi, il questore patavino Paolo Fassari l'ha presentato martedì: esperto di ordine pubblico a livello metropolitano, per anni è stato al servizio della questura di Milano fino all’ultimo ruolo come vicario del questore meneghino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Oltre al rispetto delle regola è importante lo stile di vita dei conducenti - ha spiegato Aragona -. Faremo molta prevenzione e non solo repressione. Per i giovani serve una comunicazione efficace. L’emergenza sono gli incidenti, spesso mortali, che si verificano sulle strade statali e lungo quelle urbane. I problemi più gravi riguardano l’assunzione di alcol, droga e il cellulare alla guida. C’è la priorità di continuare a contrastare le stragi del sabato sera. Le automobili distrutte fuori dai locali? Oltre ai mezzi vorrei che fossero direttamente le persone coinvolte a raccontare le loro storie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

  • Covid-19, nuova impennata di casi a Verona, ma prosegue il calo dei ricoveri

Torna su
VeronaSera è in caricamento