Attualità Via Carlo Alberto dalla Chiesa

Polizia a Bussolengo, confronto con gli studenti su bullismo e cyberbullismo

In due giornate incontrati duecento alunni dell'istituto comprensivo di Bussolengo per approfondire quelle tematiche che coinvolgono maggiormente il mondo degli adolescenti

Un incontro tra un'agente della polizia veronese e gli studenti

Prevenire è la parola d’ordine delle iniziative che la Polizia di Stato continua a promuovere all'interno delle scuole, anche nel Veronese.

Negli ultimi giorni, i poliziotti della questura di Verona hanno incontrato duecento studenti dell'istituto comprensivo di Bussolengo. La visita si è inserita nel più ampio progetto di educazione alla legalità con il quale la Polizia di Stato intende informare i giovani sulle tematiche che, nella realtà d'oggi, coinvolgono maggiormente il mondo degli adolescenti.
In queste due giornate, su richiesta della dirigente scolastica Viviana Sette e con la collaborazione dei docenti, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado hanno affrontato, insieme ai poliziotti, le tematiche del bullismo e del cyberbullismo. La volontà è stata quella di responsabilizzare gli alunni, insegnare loro a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza incorrere nei rischi più comuni connessi all'utilizzo dei social: dalla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright fino all'adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri. Le tematiche sono state molteplici, diversi gli esempi pratici e costante è stata l'interazione con gli alunni, invitati a porre domande e a raccontare le personali esperienze. I giovani sono stati stimolati a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei, non solo nella realtà ma anche nella sfera virtuale.

polizia-incontro-studenti-bussolengo-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia a Bussolengo, confronto con gli studenti su bullismo e cyberbullismo

VeronaSera è in caricamento