Più controlli nelle aree a rischio della città: per Polato «serve l'esercito»

L'assessore alla Sicurezza del Comune di Verona ha chiesto l'impiego dei militari durante la riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica-COSP per contrastare i comportamenti contro il decoro urbano

Militari davanti all'Arena - Immagine di repertorio

Potenziare i controlli a Verona, soprattutto in piazza Pradaval, piazza Cittadella, via dei Mutilati, Porta Vescovo, via Ponchielli, via Verdi, corte Sgarzerie e Riva San Lorenzo, impiegando il personale dell'esercito. È l'assessore comunale alla sicurezza, Daniele Polato, a lanciare la proposta. 
Nella mattinata di venerdì Polato, durante la riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica-COSP, ha richiesto la presenza dei militari per un maggior presidio del territorio, facendo leva soprattutto sulla necessità di contrastare i comportamenti contro il decoro urbano, che sarebbero segnalati dalla cittadinanza.

Il COSP dunque ha subito disposto che le forze di polizia, attraverso un tavolo tecnico, si attivino con un servizio congiunto per intervenire immediatamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Per quanto riguarda l'utilizzo del personale dell'esercito e la sua dislocazione – ha spiegato l’assessore Polato – la Questura si esprimerà nel prossimo Comitato, dopo le valutazioni del tavolo tecnico. In piazza Pradaval, piazza Cittadella e via dei Mutilati, la Polizia locale ha già disposto, per tutti i giorni della settimana, compresi i festivi, un servizio di controllo dalle 10 alle 22. L’impiego dell’esercito consentirà di rafforzare il presidio di piazza Pradaval e Porta Vescovo. Nell’ottica di garantire una maggior sicurezza in alcune aree della città, si è infine stabilito di intervenire per sensibilizzare le attività commerciali di somministrazione bevande sul divieto di vendita alcolici e superalcolici a minori e persone in stato di ebbrezza. All’opera d’informazione, seguiranno controlli puntuali per verificare il pieno rispetto di tali divieti. L’obiettivo è rendere Verona una città sicura e accogliente. Ringrazio i cittadini, le cui segnalazioni si rivelano fondamentali per intervenire in modo puntuale ed efficace in tutti i quartieri della città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento