Lunedì, 26 Luglio 2021
Attualità Zai / Viale del Piave

Viale Piave torna alberato e con una siepe a protezione della ciclabile

I pini marittimi sono stati sostituiti dai platani che non daranno più problemi con le radici. Iniziata, inoltre, la piantumazione dei 200 alberi a Villa Are, donati da Banca Etica

Sopralluogo in viale Piave

Viale Piave torna ad essere alberato. Oltre al ripristino degli alberi, è stata creata anche una nuova siepe lunga 350 metri, a protezione della pista ciclabile. Ieri mattina, 22 novembre, sono stati piantati 17 nuovi platani in sostituzione dei pini marittimi eliminati prima dei lavori di spostamento del gasdotto, propedeutici al filobus. Altre tre piante saranno posate nelle prossime settimane.
I platani, alberi più idonei alle nostre strade, non riproporranno l’annoso problema dell’asfalto dissestato a causa delle radici superficiali dei pini, pericolose per pedoni e ciclisti.

Lungo il tratto di ciclabile che affianca viale Piave, inoltre, sono stati piantati 300 arbusti che andranno a creare una nuova siepe ad altezza uomo, che prima non esisteva. Un modo per proteggere ulteriormente ciclisti e pedoni, ma anche per ripararli dall'inquinamento.
Sempre per migliorare la ciclabile, è stato anche rifatto l'intero cordolo che separa la pista dalla strada.

sboarina-padovani-siepe-alberi-viale-piave-2
(Il sopralluogo in viale Piave)

Ieri, hanno svolto un sopralluogo in viale Piave, il sindaco di Verona Federico Sboarina, l'assessore a strade e giardini Marco Padovani e l'ingegnere Mauro Sancilio, responsabile di Snam Verona, la ditta che si è occupata dei lavori.

Come avevamo promesso, gli alberi eliminati per cause di forza maggiore sono stati sostituiti con nuove piante che non andranno a rovinare la strada - ha detto Sboarina - In questi due anni, oltre ad aver ripristinato il verde tolto dai cantieri stradali, ci siamo impegnati con numerose nuove piantumazioni, per mantenere il saldo sempre positivo. Sono circa quattromila gli alberi che abbiamo messo a dimora quest'anno, un numero che continuerà a crescere, grazie anche alla collaborazione dei privati impegnati nel riforestamento urbano.

«Verona è dotata di un importante patrimonio verde, che l'amministrazione tutela e incrementa di anno in anno - ha spiegato Padovani - La maggior parte delle piante e degli alberi presenti sul territorio comunale stanno per concludere il proprio ciclo di vita, essendo piantumati ormai da moltissimi anni. Rinnovare la dotazione arborea significa lavorare per il futuro e garantire per i prossimi decenni una città ancora più verde. Quando sarà il momento, saranno sostituiti con specie di alberi autoctoni, una scelta precisa per il bene delle piante ma anche per l'incolumità dei cittadini».

sboarina-padovani-piantumazione-siepe-alberi-are-2
(Sboarina al lavoro per piantumare gli alberi a Villa Are)

E da ieri mattina, nuovi alberi anche nel parco di Villa Are, sulle Torricelle. Grazie all'iniziativa di Banca Etica, che ha donato al Comune 200 piante, nell’area saranno piantumate piante da frutto e da ornamento. Le prime sono state già posizionate nel terreno, in una sorta di piantumazione collettiva che ha visto al lavoro il sindaco Sboarina insieme ai bambini della scuola dell'infanzia ospitata a Villa Are. Presenti anche l'assessore Padovani, il presidente di Banca Etica Anna Fasano e il direttore della nuova filiale di Verona Giovanni Alenghi.

sboarina-padovani-siepe-alberi-villa-are-banca-etica-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Piave torna alberato e con una siepe a protezione della ciclabile

VeronaSera è in caricamento