menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto Facebook - Atv Bus Verona)

(Foto Facebook - Atv Bus Verona)

Per la riaperture delle scuole, Atv potenzia il servizio e regala mascherine

Il trasporto pubblico locale veronese e pronto per il riavvio delle lezioni in presenza per il 50% degli studenti degli istituti superiori

Lunedì prossimo, 1 febbraio, riapriranno le scuole superiori del Veneto che finora hanno potuto organizzare la loro didattica solo a distanza per tutti gli studenti, a causa della pandemia da coronavirus. Riapriranno per almeno tre settimane e con didattica in presenza al 50% e a distanza per l'altro 50% degli studenti. I ragazzi e le ragazze torneranno quindi a coprire il tragitto tra scuola e casa utilizzando anche i mezzi pubblici, la cui capienza è dimezzata sempre a causa del Covid. La Regione Veneto e poi i prefetti di tutte le province hanno dovuto coordinare dei piani per potenziare il trasporto pubblico locale, in modo tale che il servizio non collassi. Piani che sono stati presentati dall'assessore regionale Elisa De Berti durante la conferenza stampa quotidiana del presidente Luca Zaia sull'emergenza coronavirus. E quello per la provincia di Verona è stato illustrato questa mattina dall'azienda che ha in gestione il servizio del trasporto pubblico, Atv. A redigerlo è stata l'azienda stessa, insieme all'ufficio scolastico provinciale, all'ente di governo del trasporto pubblico locale, alla Provincia di Verona e al Comune di Verona, che questa mattina era rappresentato durante la presentazione dal sindaco Federico Sboarina e dall'assessore alla viabilità Luca Zanotto. La prefettura ha avuto un ruolo di coordinamento, su incarico governativo, dopo il lavoro svolto dalla Regione.

Il piano è provvisorio e queste prime settimane saranno utili ad aggiustare eventuali corse ed orari, in modo da offrire ai viaggiatori un servizio sempre più ottimizzato e comunque rispettoso delle norme anti-contagio.
Il servizio è pensato per un ingresso nelle scuole che sarà scaglionato su due orari, il primo alle 8 ed il secondo alle 9.30, mentre per le uscite sono state scelte le 14.45 come ultimo orario limite. Il potenziamento pensato per far fronte all'aumento dei viaggiatori comprende 85 mezzi aggiuntivi e 70 addetti che alle fermate aiuteranno gli studenti a distribuirsi sui vari pullman, in modo da evitare assembramenti. Nei mezzi aggiuntivi sono conteggiati gli autobus turistici, che verranno impiegati per il trasporto scolastico. Lo sforzo complessivo produrrà oltre 300 corse in più negli orari di punta. Atv ha inoltre promesso l'acquisto di almeno 35mila mascherine ffp2 che saranno donate agli studenti, in modo da aumentare la loro protezione.
Atv ha, infine, annunciato che da febbraio riattiverà le corse previste dopo l'orario del coprifuoco, così da offrire a coloro che devono spostarsi per necessità l'opportunità di farlo anche con un mezzo pubblico.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento