Pelèr, la nuova nave della flotta di Navigazione Laghi inaugurata a Peschiera del Garda

L'imbarcazione è un gioiello di modernità e porta il nome propiziatorio di un vento che soffia sul lago da nord. A bordo è possibile salire con le bici e anche ricaricare quelle elettriche

Pelèr - immagine di repertorio

Durante la mattinata di oggi, giovedì 4 giugno, è stata varata da Peschiera per il suo viaggio inaugurale sulle acque del lago di Garda la motonave Pelèr che, molto presto, potrà così accogliere i turisti desiderosi di godersi una crociera gardesana, trascorrendo momenti indimenticabili. Lunga 35 metri e larga circa 8, con una portata complessiva di 350 passeggeri, la nuova motonave Pelèr è entrata dunque oggi ufficialmente in servizio. A seguito della funzione presso il Santuario della Madonna del Frassino, con la benedizione dell'effigie che, come da tradizione, è stata successivamente apposta a bordo dell’imbarcazione, si è svolta la cerimonia d'inaugurazione, celebrando l’ingresso della motonave nella flotta di Navigazione Lago di Garda. Poco dopo c'è stato quindi anche il tempo per compiere una breve crociera, alla presenza delle autorità locali, solcando le acque del lago fino a Lazise.

La nave Pelèr è stata costruita a Chioggia ed è stata poi assemblata presso lo stesso cantiere Navigazione Lago di Garda di Peschiera, il tutto nell’arco di un anno e mezzo. La nave prende il nome dall'omonimo vento del mattino, il Pelèr appunto, che proviene da nord ed è considerato portare "aria" di novità e "bel tempo". Un auspicio che, visto il momento non facile per il settore turistico alle prese in questi giorni con le sfide della ripartenza dopo il lockdown, tutti si augurano possa davvero essere valido anche per le attività della navigazione pubblica di linea, il cui ruolo di supporto per la ripresa economica del lago di Garda resta fondamentale.

 «Sono molto contento di poter oggi inaugurare questa nostra nuova imbarcazione - ha spiegato il Direttore Generale di Navigazione Laghi Alessandro Acquafredda - non solo per l’importanza che riveste per la nostra azienda, ma per il forte messaggio di positività che questa innovazione della nostra flotta rappresenta per tutti i nostri collaboratori, per le splendide località del Garda, per i suoi cittadini e per gli operatori che ne hanno fatto una delle destinazioni turistiche più importanti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo viaggio della Pelèr e intervista al Comandante Graziano Anesi

Pelèr, ventottesima imbarcazione della flotta di Navigazione Lago di Garda sarebbe dovuta entrare in servizio all’inizio della stagione 2020, ma la pandemia ha limitato fortemente gli spostamenti e di conseguenza la circolazione dei battelli  fino a fine maggio. Una prima riattivazione dei servizi si è avuta per il ponte del 2 giugno e a maggior ragione adesso, con il ritorno agli spostamenti tra regioni e una più sostanziale ripresa delle attività di Navigazione Lago di Garda, anche Pelèr inizierà ad operare il servizio passeggeri a partire dal weekend del 13 e 14 giugno, prima nel basso lago e poi venendo utilizzata a rotazione nell'ambito dell'orario programmato.

«La progettazione di Pelèr tiene conto del modo con cui concepiamo la nostra mission di operatori del trasporto pubblico. - ha evidenziato il Direttore Generale Alessandro Acquafredda - A bordo, infatti, ci saranno tutti i comfort per garantire una navigazione sicura e comoda, garantendo a chi viaggia di potersi godere l’impareggiabile visione del lago visto dal lago. Inoltre, - ha aggiunto il Direttore Generale Acquafredda - rappresenta in pieno la nostra sensibilità verso l’ambiente, per esempio con la dotazione di rastrelliere per portare le biciclette e sistemi di ricarica di quelle elettriche».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intervista al Direttore Generale di Navigazione Laghi Alessandro Acquafredda

Per la cerimonia di oggi era presente anche il Gestore Governativo Dott. Renato Poletti, il quale nel suo discorso è intervenuto ringraziando le autorità e sottolineando gli «ottimi risultati ottenuti dal lavoro determinato e dalla grande competenza messa in campo a partire dalle scelte coraggiose dei vertici aziendali fino all'operato delle maestranze». A sua volta, anche il Direttore di Esercizio Navigazione Lago di Garda Giovanni Lorenzo Belloi ha voluto evidenziare alcuni degli aspetti più tecnici della nuova imbarcazione e che fanno di Pelèr un vero gioiello per la navigazione sul lago di Garda: «Costruita in acciaio e alluminio, - ha spiegao Giovanni Lorenzo Belloi - Pelèr è motorizzata con due motori diesel da 368 kw ciascuno a 2.000 giri minuto, con propulsione bielica. Pelèr è stata concepita affinché tramite utilizzo di carburante bio e un sistema sofisticato di trattamento fumi, abbia emissioni a basso potere inquinante. La carena è stata studiata per abbattere la generazione dell’onda e uno studio approfondito sul comfort di bordo ha permesso di ridurre al minimo gli effetti delle vibrazioni e rumore».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su quest'ultimo aspetto, noi che oggi eravamo a bordo per la crociera inaugurale non possiamo far altro che confermare: nonostante il tempo poco clemente, la navigazione di Pelèr è sempre stata dolce e confortevole per l'intera durata del viaggio. Insomma, dal fine settimana del 13 e 14 giugno tutti i veronesi e i turisti avranno sicuramente un valido motivo in più per prendersi il tempo di fare una gita sulle acque del lago di Garda, magari portando con sé la propria bicicletta a bordo e sfruttando così appieno anche l'anima green di Pelèr. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Scuola, ecco il calendario per il Veneto: si parte il 14 settembre, si chiude il 5 giugno

  • Orologio da 40 mila euro rubato in gioielleria a Verona: padre e figlio in manette

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento