Led e isole salvagente per i passaggi pedonali più a rischio di Verona

Il Comune investirà circa 320 mila euro per mettere in sicurezza 18 attraversamenti cittadini, 10 dei quali individuati dalla Polizia locale e 8 dalle Circoscrizioni

Immagine generica

Isola salvagente, illuminazione stradale a led e pannelli segnaletici interattivi. Sono questi i punti di forza dei nuovi attraversamenti pedonali in fase di realizzazione in alcuni dei punti viabilistici più critici di Verona. Un ampio pacchetto d’intervento che interesserà 18 passaggi pedonali, di cui, 10 individuati tra quelli più a rischio incidenti secondo i dati della Polizia locale e 8 segnalati dalle Circoscrizioni.

I lavori riguardano gli attraversamenti in via del Pontiere, 25 all’altezza della Tomba di Giulietta; via Mameli 13, in prossimità dell’innesto di via Sirtori; piazza del Porto a Parona, in prossimità dell’ufficio postale; Corso Milano, 142; viale Del Lavoro di fronte alla fiera; via Fincato - via Alberti; via Unità di Italia/piazza Del Popolo; via Torbido di fronte all’Università; viale Colombo, 31; via Albere, 60; Corso Porta Nuova all’altezza della scuola Cangrande in I Circoscrizione; via IV Novembre, 14 in II Circoscrizione; via Galvani altezza del Primo Ponte in III Circoscrizione; via Po, 8 in IV Circoscrizione; via Belfiore, 76 davanti alla chiesa di Cadidavid in V Circoscrizione; via Cipolla - via Zamboni in VI Circoscrizione; via Ligabò-via Domaschi in VII Circoscrizione; via Poiano, 103 in VIII Circoscrizione.

L’intervento prevede la realizzazione di passaggi pedonali con isole salvagente posizionate al centro della carreggiata. L’isola, in materiale plastico rigenerato di colore giallo e nero, sarà segnalata, per ogni senso di marcia, con un’apposita cartellonistica verticale luminosa composta da due lampade a led gialle di 13 centimetri di diametro ciascuna. Inoltre, per una maggiore sicurezza, saranno installati nel manto stradale dei led bianchi ad accensione automatica che, con il passaggio dei pedoni, ne aumenteranno la visibilità. Le luci, di 16 centimetri di diametro ciascuna, grazie ad un apposito sensore di movimento, si accenderanno solo nel momento di utilizzo effettivo dell’attraversamento. Il costo complessivo dei 18 interventi è di circa 320 mila euro.

L’opera, le cui prime installazioni sono iniziate in questi giorni nel passaggio pedonale di via Belfiore davanti alla chiesa di Cadidavid, sarà completata entro la fine di marzo, con l’accensione di tutti i nuovi dispositivi a led. Sul posto, per verificare l’andamento dei lavori, si è recato venerdì mattina in sopralluogo l’assessore alla Viabilità e traffico, Luca Zanotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un programma mirato – sottolinea Zanotto – che punta ad accrescere la sicurezza in alcuni dei passaggi pedonali più critici della città. Abbiamo iniziato da quello Cadidavid proprio perché si tratta di uno dei più a rischio, da tempo segnalato dalla Circoscrizione. Ora, con l’installazione di questa nuova tecnologia led, composta da luci con sensori di rilevamento, sarà possibile aumentare l’illuminazione sia del passaggio pedonale che della cartellonistica stradale, con conseguente aumento della visibilità e della sicurezza del tratto di attraversamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento