Attualità Chievo / Via Boscomantico

Pilota d'aerei su sedia a rotelle e fondatore di "Ali per tutti". Onorificenza da Mattarella

A 22 anni il grave incidente in un lancio dal paracadute lo costrinse sulla carrozzina, ma non limitò la sua passione per il volo e, nel 2016, a Verona ha aperto la prima scuola di volo per disabili sul territorio nazionale. Oggi è Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Paolo Pocobelli - foto Aeroclub Verona

Secondo quanto si apprende da una nota ufficiale del Quirinale, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito, motu proprio, trentadue onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l'impegno nella solidarietà, nel soccorso, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità, per le attività in favore della coesione sociale, dell’integrazione, della ricerca e della tutela dell’ambiente.

Il Presidente Mattarella ha individuato, tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni, alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani. Tra questi vi è anche Paolo Pocobelli, 48 anni nato a Milano, Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Per lui la motivazione del conferimento è la seguente:

 «Per la forte testimonianza offerta e l’instancabile contributo alla rimozione dei limiti e alla promozione di una politica di pari opportunità per le persone con disabilità rispetto alle attività di volo».

Appassionato di volo, a 22 anni di età, durante un lancio con il paracadute, ha subìto un incidente che lo ha costretto su una sedia a rotelle. Nonostante la disabilità, non ha mai rinunciato al sogno di volare: è stato il primo paraplegico in Italia ad ottenere tutte le licenze di volo (sportiva, privata e commerciale) e, nel 1993, ha fondato l’Associazione "Ali per tutti" per permettere ai portatori di handicap di prendere il brevetto per guidare velivoli ultraleggeri o di aviazione generale con piccole modifiche strutturali.

"Ali per tutti" è impegnata affinché un disabile che abbia superato i dovuti controlli medici, possa essere libero di scegliere di entrare in una Scuola di Volo e diventare un Pilota di Aviazione Generale. Grazie alla collaborazione tra "Ali per tutti" e l’Aeroclub di Verona, nel 2016, a Verona ha aperto la prima scuola di volo per disabili sul territorio nazionale. Così ha commentato Paolo Pocobelli: «È un traguardo molto importante non solo per la rimozione di un limite che precludeva l’attività di volo a persone disabili, ma perché da oggi anche un disabile potrà diventare pilota commerciale ed accedere al mercato del lavoro».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pilota d'aerei su sedia a rotelle e fondatore di "Ali per tutti". Onorificenza da Mattarella

VeronaSera è in caricamento