Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Bosco Chiesanuova / Via Danilo Vinco

Fa troppo caldo, rinviata l'apertura del Palaghiaccio di Bosco Chiesanuova

Le temperature elevate e un grave guasto al compressore fanno slittare l'apertura del Palaghiaccio di Bosco Chiesanuova prevista per il 4 agosto. Dal 2019 i lavori di rifacimento

La consueta apertura estiva del Palaghiaccio di Bosco Chiesanuova prevista per sabato 4 agosto 2018 è rinviata al prossimo autunno. Lo ha comunicato ufficialmente il Comune della Lessinia in una nota, spiegando che «a seguito della forte ondata di caldo in corso in questi giorni le operazioni di produzione del ghiaccio hanno compromesso la regolare efficienza dei due compressori dell’impianto di refrigerazione, a causa del loro funzionamento alla massima potenza protrattosi in modo anomalo per più giorni di seguito. Ciò ha provocato un grave guasto alla componentistica di uno dei due compressori».

Il funzionamento di una sola unità di compressione avrebbe dunque depotenziato l’impianto di refrigerazione, compromettendo seriamente la possibilità di produrre il ghiaccio in presenza delle particolari condizioni climatiche di queste recenti giornate estive. A tutto questo si aggiungono inoltre le condizioni di vetustà dei compressori e dei condensatori evaporativi, il cui funzionamento per oltre trent’anni ne ha ridotto inevitabilmente la piena funzionalità, pur in presenza di ripetuti interventi di manutenzione.

«In tali condizioni la produzione del ghiaccio sarebbe possibile solo con l’utilizzo di macchinari sostitutivi che non sono prontamente reperibili e che, soprattutto, - si legge sempre nella nota - obbligherebbe il Comune di Bosco Chiesanuova a sostenere ingenti spese che l’Amministrazione Comunale non ritiene siano adeguatamente giustificate in ragione del fatto che l’anno prossimo saranno avviati i lavori di completo rifacimento del palaghiaccio».

Pertanto la riapertura della struttura è stata rinviata al prossimo mese di ottobre, ovvero quando vi saranno temperature più idonee per permettere il funzionamento dell’impianto di refrigerazione in condizioni climatiche di ordinario utilizzo. La struttura rimarrà aperta fino alle porte dell’estate 2019 quando partiranno i lavori di costruzione del nuovo palazzo del ghiaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa troppo caldo, rinviata l'apertura del Palaghiaccio di Bosco Chiesanuova

VeronaSera è in caricamento